Commenta

L'Istituto Comprensivo
Marcaria-Sabbioneta è realtà:
dal 2 settembre è partito

I numeri del nuovo istituto che va a costituirsi sono importanti: 1015 studenti, 13 plessi scolastici e quattro comuni (oltre a Marcaria e Sabbioneta, anche Gazzuolo e Commessaggio).

SABBIONETA/MARCARIA/COMMESSAGGIO – Un passo alla volta verso il traguardo: è giunto al termine il percorso che ha portato alla creazione del nuovo Istituto Comprensivo Marcaria-Sabbioneta. Se ne parlava da tempo e l’ultimo incontro tra le amministrazioni (il sindaco Carlo Alberto Malatesta e l’assessore Gloria Castagna per Marcaria, il sindaco Marco Pasquali e l’assessore Vittoriano Razzini per Sabbioneta) ha prodotto la cosiddetta fumata bianca. Hanno partecipato al tavolo anche i comuni di Commessaggio e Gazzuolo, assieme a Caterina Maria Luisa Spedini, dirigente reggente dell’Istituto Comprensivo attuale (oltre che del Polo Romani di Casalmaggiore).

L’Istituto ha ora una sede amministrativa a Campitello, che diventa dunque centrale all’interno della nuova struttura organizzativa, mentre Sabbioneta mantiene un distaccamento operativo. Il nuovo dirigente scolastico, dopo la fase guidata appunto da Spedini, è dal 2 settembre, dunque con il nuovo anno scolastico, Francesco Battini. Ma l’Istituto Comprensivo Marcaria-Sabbioneta ha ottenuto anche un Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi. La disposizione del personale tra le due sedi sarà decisa dal dirigente Battini. Il percorso iniziato già dalla precedente amministrazione di Sabbioneta si completa dunque con quella nuova retta da Pasquali, mentre i comuni di Marcaria, Commessaggio e Gazzuolo, in questa fase, non hanno cambiato sindaco (a Commessaggio ha prevalso la continuità con Alessandro Sarasini, negli altri due comuni non si è andati a elezioni nel 2019).

I numeri del nuovo istituto che va a costituirsi sono importanti: 1015 studenti, 13 plessi scolastici e quattro comuni (oltre a Marcaria e Sabbioneta, anche Gazzuolo e Commessaggio). Come a suo tempo aveva dichiarato Malatesta: “Castellucchio, dal quale Marcaria si stacca, mantiene 995 studenti, dunque resta ampiamente sopra la soglia richiesta (600 studenti per avere una direzione scolastica, ndr). Anche Bozzolo mantiene più di 800 studenti. In questo modo il comprensorio Oglio Po continua ad avere cinque direzioni scolastiche: oltre alle due su Viadana, a quella su San Matteo-Dosolo-Pomponesco e a quella di Bozzolo, si ha ora quella di Marcaria-Sabbioneta, senza perdere per strada nulla”. I vari nulla osta erano giunti nei mesi scorsi dalla Provincia di Mantova e dal Provveditorato agli Studi: con l’ok anche dei comuni, il nuovo assetto è divenuto da lunedì 2 settembre realtà.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti