Commenta

Sopravvivere alla crisi. Il
ripostiglio di monete dagli
scavi di Calvatone-Bedriacum

L’evento, che prevede nei due giorni diverse attività aperte alla cittadinanza e ai visitatori, è organizzato dall’Università degli Studi di Milano in collaborazione con Human Lab – Università IULM

CALVATONE – Appuntamento con l’archeologia domenica 6 e lunedì 7 ottobre 2019, nell’ambito della Fiera Autunnale di Calvatone.

Protagonista è un’eccezionale scoperta fatta dall’équipe di archeologi dell’Università degli Studi di Milano diretta dalla Prof. Maria Teresa Grassi, da oltre un trentennio impegnata nell’indagine della cittadina romana di Bedriacum, non lontana dal moderno paese di Calvatone (CR).

Tra le macerie di un edificio abbandonato è stato riportato alla luce un ripostiglio monetale composto da 144 antoniniani databili all’età dell’imperatore Gallieno (253-268 d.C.). Le monete, nascoste in un momento di gravissima crisi – politica e militare – dell’Impero romano e mai più recuperate dal loro proprietario, sono sopravvissute fino ai giorni nostri permettendo di formulare una nuova interpretazione storica del sito. Dopo un accurato restauro che ha restituito la leggibilità originaria, utile allo studio di ogni esemplare, per la prima volta le monete sono temporaneamente esposte al pubblico presso il Visitors Centre Calvatone-Bedriacum, il centro per la divulgazione delle ricerche e degli scavi archeologici dell’Università degli Studi di Milano a Calvatone.

L’evento, che prevede nei due giorni diverse attività aperte alla cittadinanza e ai visitatori, è organizzato dall’Università degli Studi di Milano in collaborazione con Human Lab – Università IULM (direttore Prof. Giovanna Rocca) e rientra nel progetto “Il racconto dell’archeologia 3.0: tecnologie innovative per la ricerca e la valorizzazione a Calvatone romana” presentato dal Comune di Calvatone con l’approvazione della Soprintendenza ABAP-MN sul bando di Regione Lombardia “Bando anno 2018 per la promozione di interventi di valorizzazione di aree archeologiche, siti iscritti o candidati alla lista Unesco e itinerari culturali in Lombardia – artt. 17, 18 e 20 l.r. 25/2016”, di cui l’Università degli Studi di Milano è partner.

Programma

Domenica 6 ottobre, ore 11
Conferenza interattiva con presentazione di reperti archeologici:
esposizione del ripostiglio monetale “Calvatone 2018” e inaugurazione della mostra fotografica con sezione virtuale di immagini realizzate con la tecnica RTI
Intervengono:
Valeria Patelli – Sindaco di Calvatone
Gabriele Barucca – Soprintendente ABAP MN
Lilia Palmieri e Stefano Nava – Università degli Studi di Milano
Gioia Zenoni e Erika Notti – Human Lab Università IULM
Sono previste repliche alle ore 16:00, 17:00, 18:00
Lunedì 7 ottobre, mattino
Visite didattiche per le classi della scuola primaria di Calvatone

Sede

Visitors Centre Calvatone-Bedriacum c/o Municipio di Calvatone – via Umberto I, 134

Contatti: www.progettocalvatone.unimi.it  – visitorscentre.calvatone@gmail.com

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti