Commenta

Viadana, scuola Parazzi
impegnata nella raccolta rifiuti.
Zucchini ringrazia gli studenti

Cinque classi di prima media, munite di guanti e sacchi, accompagnate dagli insegnanti e scortate da alcuni volontari Assistenti Civici Volontari, dalle 11 alle 13, hanno ripulito alcune aree pubbliche del centro cittadino

VIADANA – Quest’anno la Scuola Secondaria di primo grado “A.Parazzi” ha partecipato per la 18° volta all’iniziativa di “Puliamo il mondo”, l’edizione italiana di “Clean up the world”, portando così alla maggiore età un importante progetto tra i numerosi dell’Educazione Ambientale che hanno dato vita a quel fantastico “contenitore” denominato dall’Istituto “Salvadanai per il Futuro”, di cui la raccolta differenziata e la pulizia degli spazi scolastici e pubblici rappresenta il nucleo fondante.

Cinque classi di prima media, munite di guanti e sacchi, accompagnate dagli insegnanti e scortate da alcuni volontari Assistenti Civici Volontari, dalle 11 alle 13, hanno ripulito alcune aree pubbliche del centro cittadino, scovando rifiuti più o meno visibili, ma inesorabilmente sparsi tra cespugli, prati e asfalto.

Il “rifiuto” più diffuso ed insidioso raccolto dai ragazzi, in una considerevole quantità, è il mozzicone di sigaretta, seguito da bottiglie di vetro, lattine, sacchetti di plastica e varie tipologie di carta. Anche questa volta grande coinvolgimento e gara a chi trovava più rifiuti!

L’obiettivo sarebbe non trovarne affatto, ma proprio questo rimane il punto di partenza per una profonda riflessione di tutti, ogni giorno dell’anno!

Presente l’assessore all’Istruzione Ilaria Zucchini che, a nome dell’Amministrazione Comunale, ha ringraziato il Dirigente Prof.ssa Mariella Ceccarelli, i docenti e i ragazzi coinvolti in questo progetto, gli Assistenti Civici Volontari che hanno preso parte all’iniziativa guidando e supportando le classi e l’Ufficio Ambiente del Comune di Viadana.

Un momento sicuramente allegro e divertente per i ragazzi, ma anche di importante significato educativo verso l’ambiente che ci circonda, per sensibilizzare sul fatto che tutti possiamo fare qualcosa per lasciare l’ambiente più pulito di come lo si trova.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti