Commenta

Conoscere meglio il rischio
delle alluvioni: a Parma
il progetto Mettiamoci in RIGA

Il Workshop previsto a Parma giovedì reca il titolo “Le Mappe di Pericolosità e Rischio. Tra nuove conoscenze e nuove incertezze”. L’interesse, avvicinandosi il periodo delle piene del Po, è naturalmente diffuso e legato al nostro locale, non solo all’ambito nazionale.

PARMA – Un percorso nuovo per monitorare il rischio di alluvione dei fiumi italiani, con il Po ovviamente in primis. Ade ne parlerà giovedì alle ore 9.30 a Parma, nell’auditorium del Palazzo del Governatore in piazza Garibaldi. Un progetto, dal titolo Mettiamoci in RIGA – Rafforzamento Integrato Governance Ambientale”, finanziato nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020, che interessa da vicino anche il nostro territorio e la nostra provincia.

Il percorso intende promuovere la diffusione di strumenti e metodologie funzionali a migliorare la governance multilivello nell’ottica di produrre un cambiamento in termini di accresciuta capacità di programmare, progettare e attuare interventi in campo ambientale secondo tempi e regole ben definiti. Coordinamento e cooperazione più chiari e tempestivi, con percorsi tecnico-amministrativi che vedano integrare tra loro più competenze, temi, strumenti settoriali.

A tal fine Sogesid S.p.A., di concerto con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha definito un calendario di iniziative di supporto tecnico da realizzarsi nel periodo 2018-2023. Una di queste è la Linea di Intervento “L2 – Indirizzo e coordinamento degli adempimenti connessi alla valutazione e gestione del rischio di alluvioni” che prevede supporti a favore delle Amministrazioni regionali e delle Autorità di Bacino Distrettuali nella definizione delle pianificazioni di settore inerenti alla gestione del rischio di alluvioni e nel processo di programmazione di interventi in particolare quelli integrati finalizzati alla mitigazione del rischio e alla tutela ed al recupero degli ecosistemi e della biodiversità. Il Workshop previsto a Parma giovedì reca il titolo “Le Mappe di Pericolosità e Rischio. Tra nuove conoscenze e nuove incertezze”. L’interesse, avvicinandosi il periodo delle piene del Po, è naturalmente diffuso e legato al nostro locale, non solo all’ambito nazionale.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti