Commenta

E' Più Pomì, allora è un vizio:
con Bergamo non chiude, soffre,
poi vince 3-2. Infortunio a Bosetti

La sera di Halloween porta due punti alla Vbc Èpiù Pomì Casalmaggiore che la spunta per 3-2 sulla Zanetti Bergamo. A segnare l'incontro l'uscita di Capitan Bosetti per una botta alla caviglia. Ora si guarda già alla gara di Jesi di domenica 3 novembre. FOTOGALLERY
Fotoservizio Francesco Sessa

VBC ÈPIÙ POMÌ CASALMAGGIORE – ZANETTI BERGAMO: 3-2 (25-17 / 25-22 / 24-26 / 20-25 / 15-13)

Vbc: Popovic 11, Stufi 9, Camera 1, Vukasovic, Spirito (L), Fiesoli, Maggipinto, Bosetti 8, Scuka 9, Carcaces 23, Veglia 2, Antonijevic 6, Cuttino 7. Non entrate: Cortellazzi (L). All. Gaspari-Bertocco.

Bergamo: Smarzek 17, Olivotto 7, Van Rik 2, Sirressi (L), Prandi, Samara 10, Melandri 8, Mirkovic 3, Civitico, Loda 3, Mitchem 25. Non entrate: Imperiali. All. Abbondanza-Turino

Durata set: 23′, 26′, 37′, 28′, 19′
Spettatori: 1910

CREMONA – La sera di Halloween porta due punti alla Vbc Èpiù Pomì Casalmaggiore che la spunta per 3-2 sulla Zanetti Bergamo. A segnare l’incontro l’uscita di Capitan Bosetti per una botta alla caviglia. Ora si guarda già alla gara di Jesi di domenica 3 novembre.

Primo set. E’ Mina Popovic ad aprire il match con un bel primo tempo che cade lungo verso la linea di fondo, Smarzek però pareggia i conti, 1-1. Cuttino piega le braccia di Smarzek e porta le rosa sul 4-2. E’ Mirkovic a trovare il primo ace della partita che fa conquistare a Bergamo la parità 5-5. Il muro di Popovic-Cuttino ferma l’incursione orobica e fa 8-6. Cuttino sfrutta il piano di rimbalzo del muro della Zanetti e sigla il 9-7. Scambio lungo conclude Carcaces, 10-8. Finisce addirittura sul tetto il pallone che Smarzek prova a difendere dopo un potente tentativo di Carcaces, 12-9 Vbc time out Bergamo. Antonijevic è caparbia e sotto rete vince lo “scontro” con Mirkovic, 14-11. Entra Scuka per Carcaces nel giro di ricezione, Bosetti in diagonale fa 15-12. Ancora capitan Bosetti trova un bel mani out e manda le rosa sul 16-13, il tentativo seguente di Carcaces però è out, 14-16. Olivotto trova il secondo ace della gara e la Zanetti si porta sul 15-16, ma Popovic ristabilisce le distanze. Gran muro del “Tiburon” Kenia Carcaces su Smarzek, 19-16. Arriva il primo ace rosa, quello di Carcaces che lascia impietrita la difesa orobica, 21-17 e time out per coach Abbondanza. Al ritorno in campo Cate Bosetti mura l’attacco di Van Rik e fa 22-17. Altro bel muro della Vbc stavolta di Antonijevic, 23-17. Il tentativo di Samara è out e Casalmaggiore si porta sul set point, è Cuttino a chiudere la frazione 25-17. Top scorer: Carcaces 4, Olitto e Mitchem 3

Secondo set. Olivotto apre la seconda frazione ma Popovic pareggia subito i conti, 1-1. Cannonata di Carcaces rincorsa da Sirressi che però non può nulla, 2-2. Mitchem trova il terzo ace orobico, 4-2, ma Stufi accorcia il distacco. Fast di Stufi che conclude un’azione ricca di capovolgimenti di fronte, Antonijevic poi allunga e sorpassa, 6-5. Tocco morbido ma furbo di Carcaces che trova il vertice lungo e fa 10-8 per la Vbc Èpiù Pomì Casalmaggiore. Ace anche del capitano rosa Caterina Bosetti che beffa tutta la difesa e fa 11-8, ma l’ex Vbc Olivotto ristabilisce le distanze. Mitchem ferma con un muro l’incursione rosa così, conquistato il pareggio da parte delle ospiti, coach Gaspari chiama time out, 11-11. Bergamo lotto e si porta avanti ma Casalmaggiore non è da meno, Stufi fa 15-16. Popovic ferma ancora l’attacco bergamasco, 17 pari. Casalmaggiore spinge, Scuka trova l’ace del 20-17 nel vertice opposto alla sua posizione di battuta. Cuttino spara a tutto braccio il pallone dall’altra parte della rete e sigla il 21-18, Carcaces poi ribadisce, coach Abbondanza quindi si vede costretto al time out, 22-18 Vbc Casalmaggiore. Dopo una fischiata contestata dell’arbitro Smarzek manda a rete la sua battuta facendo 24-21 per Casalmaggiore ma Melandri annulla il primo set point, è Stufi poi a chiudere la frazione in fast 25-22. Top scorer: Popovic 5, Mitchem 8

Terzo set. La frazione inizia con una battuta out di Sara Loda, Bosetti dalla seconda linea allunga, 2-0. Mina Popovic, veramente in palla oggi, trova un altro attacco vincente e fa 3-1, Carcaces, sfruttando il tocco del muro ospite, allunga. Cuttino “abbassa il visore” come in un video gioco e trova la traiettoria precisa e perfetta che porta al vertice del campo, 6-1 time out per Bergamo. Ancora una volta Carcaces sfrutta sapientemente le mani del muro avversario e fa 8-2. Samara trova la riga del campo e fa 5-8, time out per coach Gaspari. Stufi ci prova due volte nella stessa azione e la seconda fast è efficace, 9-6. Gran tocco di seconda di Antonijevic che mette a terra il 10-7 per la Vbc Èpiù Pomì Casalmaggiore. Sul 10-7 per la Vbc Capitan Bosetti esce per una botta alla caviglia e viene sostituita da Alessia Fiesoli. Si ricomincia e il tentativo bergamasco è out, 11-17. Antonijevic è attenta e trova la difesa sguarnita, 12-9 Vbc. Lana Scuka usa tutto il suo braccio e trova il 13-10. Bella diagonale di Van Rik che porta Bergamo sul 12-16 e il muro di Melandri manda le orobiche a -3, ma Carcaces finalizza il suo tentativo, 17-13. Van Rik ci riprova ma stavolta c’è Carcaces ad alzare la saracinesca, 18-13. Altra cannonata della cubana in maglia numero 14 che piega le braccia di Mitchem e fa 19-15. Antonijevic di seconda è una sentenza, palla verso il centro del campo e 20-17, Camera poi trova un ace fortunoso ma molto efficace, 21-17. Mitchem in pipe fa 19-21 così coach Gaspari chiama time out. Samara prova a passare ma Popovic dice di no, 22-20 Casalmaggiore. Bergamo c’è però e non molla, trova la parità 23-23 e un errore di Carcaces manda le orobiche sul 24-23 però è la stessa cubana a rimettere tutto in parità nuovamente, 24-24. E’ Bergamo però a chiudere 26-24 la terza frazione. Top scorer: Carcaces 6, Mitchem 9

Quarto set.Nel quarto set coach Gaspari parte con Veglia per Popovic, Cuttino opposto e Scuka per Fiesoli protagonista di una buona parentesi in ricezione con un 75% di effettiva. E’ un errore della Zanetti ad aprire la frazione ma un’invasione di Carcaces pareggia i conti. Arriva anche un ace di Olivotto che porta avanti le orobiche 2-1, Veglia però non resta a guardare e pareggia nuovamente. Bergamo spinge, Casalmaggiore soffre mentalmente l’infortunio di Bosetti, la Zanetti si porta sul 5-2 e coach Gaspari chiama time out. Carcaces usa il mani out e finalizza, 3-7, il tentativo out di Mitchem poi manda le rosa sul 4-7. Stufi alza il muro e blocca Samara, 6-10, e Veglia non è da meno, muro e 7-10. Gran pipe di Carcaces che taglia il campo e fa 8-11. La Zanetti, sul 9-11, preferische chiamare time out. Gran palleggio all’indietro di Spirito che imbecca Carcaces e fa 11-13. Bel primo tempo di Veglia che cerca di tenere le sue attaccate al set, 12-15. Camera entra per Antonijevic e imbecca subito Stufi che mette a terra la sua fast, 14-19. Cuttino scarica tutta la sua potenza nella diagonale e sigla il 16-21. Bergamo capisce che è il momento giusto e spinge l’acceleratore e si porta sul 24-18 ma Carcaces annulla il primo set point. Ancora un attacco di Carcaces annulla il secondo set point delle orobiche, 20-24, ma Smarzek chiude 25-20. Top scorer:  Carcaces 6, Smarzek 6

Tie Break. E’ Cuttino ad aprire l’ultima frazione. Bergamo si porta avanti ma Carcaces usa il mani out, 3-3. Stufi ancora una volta finalizza la sua fast ed è 4 pari. Scuka usa un tocco morbido ma efficace, 6-7. Si va al cambio di campo con la Zanetti avanti 8-6. Cuttino riporta tutto in parità 8-8. Gran primo tempo di Popovic che tiene ancora le sue aggrappate alle avversarie, 9-9. Carcaces usa nuovamente il mani out ed è ancora efficace, 10-11, e trova poi la parità con un tocco sporco, time out per Bergamo. Si torna in campo ed è ancora il mani out di Carcaces a dettare legge, 12-11. E’ out il tentativo orobico, Casalmaggiore si porta sul 13-11. L’attacco di Mitchem è out, Casalmaggiore si porta al match point, 14-12, time out per la Zanetti. La battuta di Carcaces è a rete, ma Scuka chiude la frazione 15-13 e il match 3-2.

MVP: Kenia Carcaces

“Dopo l’infortunio di Cate – dice Ilaria Spirito libero Vbc Èpiù Pomì – è stato importante ritrovare il gioco di squadra perchè giocando da singoli si rischia. Solo trovando il gioco di squadra si può ripartire”. “Siamo partite contratte – dice Rossella Olivotto centrale Zanetti Bergamo – e abbiamo perso di lucidità, ci siamo ritrovate nel terzo e nel quarto set ma nel finale abbiamo perso di lucidità”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti