Commenta

Sabbioneta, Vincenzi e Mambrini
interpellano il sindaco: "Che fine
hanno fatto le telecamere?"

"A che punto è la sistemazione della stanza che dovrà accogliere gli strumenti di registrazione e visione delle immagini? E che stanza è stata individuata? A che punto è l’attivazione del sistema? E’ stata individuata la figura che si occuperà della gestione della strumentazione e di chi si tratta?".

SABBIONETA – I consiglieri di minoranza di “Sabbioneta in cambiamento” Aldo Vincenzi (ex sindaco) e Francesca Mambrini hanno presentato una interpellanza, che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale di mercoledì e che riguarda la videosorveglianza. “La scorsa amministrazione fu tra i pochi comuni mantovani a vincere un bando che cofinanziava l’installazione di telecamere – spiegano Vincenzi e Mambrini, rivendicando quanto fatto -. Il costo del progetto era di 72 mila euro, 43.200 euro venivano finanziati dal Ministro dell’Interno e 28.800 euro erano a carico del bilancio. Considerato che nel periodo autunnale e invernale statisticamente i furti in abitazione aumentano, e purtroppo non fa eccezione il nostro territorio, e che le telecamere di videosorveglianza possono essere un deterrente, ma al contempo aiutare le forze dell’ordine per reperire utili informazioni, si chiede quando entreranno in funzione le telecamere, essendo già passati diversi mesi dalla loro installazione. Inoltre, a che punto è la sistemazione della stanza che dovrà accogliere gli strumenti di registrazione e visione delle immagini? E che stanza è stata individuata? A che punto è l’attivazione del sistema? E’ stata individuata la figura che si occuperà della gestione della strumentazione e di chi si tratta?”.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti