Commenta

"Treni, per la Lega sono
soltanto convenienza elettorale":
duro j'accuse di Piloni (PD)

"Cosa ne pensano i sindaci, i consiglieri regionali e i parlamentari leghisti cremonesi? Sono d’accordo con Anelli e Grimoldi? Prima il potere, è questa la loro priorità" domanda Piloni, consigliere regionale del Partito Democratico.

MILANO – “Pazzesco! Ecco perché non mettono i treni nuovi sulle nostre linee. Per la Lega la nostra provincia non è conveniente dal punto di vista elettorale. E intanto i treni prendono fuoco, si bloccano in mezzo alle campagne, vengono soppressi. Cosa ne pensano i sindaci, i consiglieri regionali e i parlamentari leghisti cremonesi? Sono d’accordo con Anelli e Grimoldi? Prima il potere, è questa la loro priorità.”

Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Matteo Piloni dopo la pubblicazione sul Fatto Quotidiano di sabato mattina dei dialoghi del capogruppo della Lega in Regione Roberto Anelli e del segretario della Lega Salvini premier e della Lega Lombarda Paolo Grimoldi in una riunione al Pirellone, nei quali si mostrano preoccupati delle mobilitazioni del Pd e dichiarano di voler mettere i nuovi treni sulle linee più frequentate anziché quelle “più sfigate”, per massimizzare l’impatto in termini di consenso per la Lega.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti