Commenta

Comune, Rotary POC
e Accademia di Asola insieme:
ecco il Platina International Festival

Roberta Bambace, direttrice artistica del Festival, è entrata nel dettaglio degli eventi, sottolineando come abbia pensato ad un Festival per tutti, non per addetti ai lavori, il che non significa qualità ridotta ma solo l’intento di andare incontro ad ogni palato.

PIADENA DRIZZONA – Si è alzato il velo giovedì sera in Municipio sulla prima edizione del Platina International Music Festival, l’ambiziosa iniziativa che porta la triplice firma del Comune di Piadena Drizzona, del Rotary Piadena Oglio Chiese e dell’Accademia di Asola. La conferenza stampa ha visto la presenza dei vertici dei tre enti: il sindaco Matteo Priori, il presidente rotariano Gianfranco Tripodi e la direttrice artistica dell’Accademia Roberta Bambace, che è anche affermata pianista e docente del Conservatorio di Mantova. Con loro anche Roberta Broglia, responsabile della Rsa San Vincenzo che ha sede nella Villa Magio Trecchi, che sarà il principale scenario del Festival.

Il sindaco Priori ha sottolineato le bellissime location che ospiteranno gli eventi: oltre alla residenza settecentesca, il Chiostro dei Gerolamini, la Chiesa di Santa Maria Assunta e addirittura la stazione ferroviaria. Ha anticipato che la prima serata, sabato 4 dicembre quando si terrà il concerto lirico “Dall’opera alla canzone tradizionale”: l’ingresso sarà ad offerta libera a favore dell’associazione Mia di Casalmaggiore che combatte la violenza sulla donna. Anche i successivi eventi saranno tutti ad ingresso libero. Ma Priori ha voluto sottolineare soprattutto il grande livello artistico del Festival.

Tripodi ha ribadito l’importanza della cultura nella sua azione rotariana, e in generale della bellezza: «Il Rotary deve valorizzare le tante eccellenze che ci sono in questo territorio». Ha poi anticipato che la prossima settimana sarà realizzato un opuscolo con i dettagli di tutti i contenuti dei singoli eventi.
Roberta Broglia ha lamentato come in passato la comunità non abbia sentito come sua parte integrante gli ospiti, che sono di Piadena e del Casalasco, parzialmente autosufficienti quindi in grado di assaporare gli eventi: «La cultura è importante – ha detto – poiché l’assistenza necessita anche per loro della giusta formazione. Un’assistenza sempre più necessaria dato l’invecchiamento della popolazione e le sempre più scarse risorse».

Roberta Bambace, che è anche direttrice artistica del Festival, è entrata nel dettaglio degli eventi, sottolineando come abbia pensato ad un Festival per tutti, non per addetti ai lavori, il che non significa qualità ridotta ma solo l’intento di andare incontro ad ogni palato, anche il meno allenato alla classica. E così, dopo il 4 dicembre, ci sarà il Concorso Musicale Platina International Gran Prize, con audizioni dal 5 al 7 e concerto dei premiati l’8 dicembre sempre a Villa Magio Trecchi: ci sono ben 15 categorie, suddivise tra pianoforte, altri strumenti solisti, musica da camera e canto lirico da camera. Le iscrizioni scadono oggi, ma sono già numerose, alcune giunte dall’estero. Interessante il Concerto di Capodanno che si terrà la serata dell’1 gennaio sempre presso la sede della San Vincenzo, che ospiterà anche il 14 gennaio il Concerto d’Inverno con musiche di Schubert. Singolare il Concerto della Memoria del 26 gennaio alla stazione di Piadena, con musiche anche del compositore cremonese Roberto Solci.

Quindi il 15 febbraio il concerto per il Decennale del Rotary club locale nella Chiesa di Santa Maria Assunta, il Concerto pianistico sul “Tema di Clara” l’8 marzo per la festa della Donna, il Concerto di Primavera il 21 marzo a Villa Magio Trecchi, quello del Quartetto d’Archi di Milano sulle note delle Quattro stagioni di Vivaldi il 9 maggio, nel Chiostro dei Gerolamini dove si terranno anche i due seguenti eventi: il Concerto della Repubblica del 2 giugno e la Festa della Musica del 21 giugno con un’orchestra di 40 elementi in occasione del 250° anniversario della nascita di Beethoven. Chiuderanno la rassegna le Masterclass a Villa Magio Trecchi tra luglio e agosto 2020.

V.R.

© Riproduzione riservata
Commenti