Commenta

Marcaria Sviluppo verrà tolta
dalle società da dismettere. Esulta
Simonazzi: "Ci ascoltano, dopo tre anni"

"Ci fa piacere che finalmente dopo tre anni di discussione - spiega Simonazzi - l’assessore al bilancio Cattafesta ci ha ascoltati e ha messo in atto quell'azione di cambio di statuto e ampliamento dell'oggetto sociale".

MARCARIA – “Finalmente l’Amministrazione Comunale ritira la liquidazione di Marcaria Sviluppo come da noi richiesto da sempre”. Esulta Stefano Simonazzi, dopo l’ultima novità anticipata da un punto all’ordine del giorno (deroga alla liquidazione societaria) e che è emersa lunedì 25 dal consiglio comunale di Marcaria. “Marcaria Sviluppo è la società “in house” partecipata al 100% dal Comune di Marcaria – spiega il consigliere di minoranza – che tutti gli anni porta utili e quindi risorse al bilancio del Comune. Questa società ad oggi gestisce gli impianti fotovoltaici”.

“Da quando nel 2016 è stato introdotto l’obbligo di razionalizzazione delle partecipate questa amministrazione – spiega Simonazzi – ha inserito tra le società partecipate da dismettere proprio Marcaria Sviluppo, il che significa che Marcaria Sviluppo era in vendita e che il Comune di Marcaria si sarebbe potuto privare di una società che lavorava molto bene, efficientando le risorse e producendo utili che si traducevano in alti dividendi (cioè guadagni) per il Comune di Marcaria. Da sempre abbiamo contestato questa scelta per noi assurda e il Sindaco ci ha sempre risposto che non poteva fare altro, che era un obbligo di legge e che se avesse potuto non l’avrebbe messa in liquidazione. Noi indicammo addirittura la strada al Sindaco per non far ricadere Marcaria Sviluppo tra le Società da dismettere proponendo più alternative che avrebbero permesso di rispettare le norme e non inserire il “gioiellino del Comune” tra le società da vendere”.

“Ci fa piacere che finalmente dopo tre anni di discussione – spiega Simonazzi – l’assessore al bilancio Cattafesta ci ha ascoltati e ha messo in atto quell’azione di cambio di statuto e ampliamento dell’oggetto sociale che permetterà di aprire la procedura per rendere ancora più competitiva Marcaria Sviluppo e avere quindi la possibilità di non venderla”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti