2 Commenti

Quel trasporto eccezionale
sul ponte "beccato" in diretta
dal sindaco Bongiovanni

Come Bongiovanni ha scritto con foto allegate, quel mezzo sembra ad occhio avere un peso decisamente superiore: così facendo la vita media del ponte, in attesa di quello nuovo, rischia di abbassarsi sensibilmente rispetto ai dieci anni previsti.

CASALMAGGIORE – Beccato in pieno. Stavolta da un osservatore d’eccezione. Mentre rincasava in auto, infatti, il sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni ha visto passare un camion, caricato con una grande trave, e ha deciso a quel punto di seguirlo, per capire se effettivamente quel mezzo pesante intendesse passare sul ponte di Casalmaggiore-Colorno. Lo stesso prima cittadino racconta la sua esperienza, con nota polemica.

“Nel rientrare verso casa, mentre molti “dormono”, mi sono imbattuto in questo trasporto eccezionale scortato da due veicoli, nei pressi della rotonda Diotti – scrive su Facebook -. Ho deciso di seguirlo per capire dove andava a finire… Ma guarda un po’, che strada ha preso!”. Bongiovanni non lo dice espressamente, ma il resto dell’intervento lascia intendere chiaramente che il mezzo si è poi diretto verso il ponte di Casalmaggiore-Colorno. “Ho subito chiamato i Carabinieri – spiega Bongiovanni – e spero che i colleghi parmensi possano intervenire. A meno che la Provincia di Parma mi racconti che li ha autorizzati, o qualcuno mi racconti che quella “trave” è meno di 44 tonnellate. In attesa dei sensori elaborati dall’Università di Parma e dei rilevatori di peso che fanno scattare il rosso…”.

Ricordiamo che il ponte, riaperto dopo 21 mesi il 5 giugno scorso, può essere valicato da mezzi con peso inferiore alle 44 tonnellate. Al di là del peso effettivo, qualcuno fa notare, commentando la nota del sindaco, che “questo complesso veicolare non può passare neanche scarico, in quanto la segnaletica sul manufatto vieta il transito dei veicoli o complessi aventi peso complessivo a pieno carico superiore alle 44 tonnellate, come da carta di circolazione, indipendentemente dal peso reale, anche se inferiore”. Come Bongiovanni ha scritto con foto allegate, quel mezzo sembra ad occhio avere, in ogni caso, un peso decisamente superiore: così facendo la vita media del ponte, in attesa di quello nuovo, rischia di abbassarsi sensibilmente rispetto ai dieci anni previsti.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • DB

    Stessa scena vista giovedì sera alle ore 19,20.
    Incrocio il camion in via Beduschi sulla nuova rotonda Penny … stessa direzione.
    Questa volta non era neppure scortato dai veicoli e andava veramente ad una velocità sostenuta (viste le dimensioni e il carico…).
    Ho avvisato subito chi di dovere, che avrebbero subito fatto intervenire i controlli, ma la situazione continua a ripetersi da diverse settimane, mi sa che qui si combatte contro i mulini a vento …

    • Matteo Meni

      Buonasera, le assicuro che il camion che ha incrociato giovedì sera alle ore 19,20 era provvisto di tutte le autorizzazioni necessarie a transitare per quella strada e si atteneva alla velocità consentita in quel tratto riportata dalla relativa segnaletica…..per cui non facciamo di tutta l’erba un fascio, perché ci sono persone corrette che stanno semplicemente lavorando e fanno il loro lavoro nel migliore dei modi pur sapendo di essere ingombranti e all’occhio di molti mal visti.
      Buona serata