Commenta

Benessere digitale in
famiglia, genitori e figli alleati
a Bozzolo con Micromacchina

"Il primo workshop sul benessere digitale in famiglia – afferma la Presidente dell’associazione Alessandra Mariotti, giornalista ed esperta in media education – l’abbiamo organizzato in oratorio lo scorso 27 novembre".

BOZZOLO – L’associazione “Micromacchina-comunicare la società APS” nell’ambito del suo progetto “Fare squadra per vincere in Rete” ha lanciato a Bozzolo, dove ha sede, la proposta di stringere un patto tra famiglie per un uso critico e consapevole di Internet. Punto di partenza un laboratorio condiviso in cui insieme, genitori e figli, stilano un web-decalogo familiare per gestire in maniera equilibrata smarphone e tablet affinché in casa non diventino un costante terreno di scontro.

Il primo workshop sul benessere digitale in famiglia – afferma la Presidente dell’associazione Alessandra Mariotti, giornalista ed esperta in media education  –  l’abbiamo organizzato in oratorio lo scorso 27 novembre con le famiglie bozzolesi, una decina in tutto, che già avevano partecipato al nostro internet webcamp di settembre. E’ venuta proprio da loro l’esigenza di organizzare un incontro per confrontarsi e individuare linee guida da adottare in casa per l’uso di Internet.”

Il laboratorio, gestito da Elena Paroli, psicologa e psicoterapeuta, e da Elisa Malvezzi, insegnante,  ha visto coinvolti in contemporanea i ragazzi, di età compresa tra i 10 e gli 11 anni, e i loro genitori. Prima hanno lavorato in gruppi, poi c’è stato il momento di confronto durante il quale ciascuna coppia figlio-genitore ha avuto modo di discutere sulle regole da darsi in famiglia.

“Il nostro workshop – precisa la dott.ssa Paroli  –  non aveva la pretesa di stilare rigide norme sull’uso di Internet, ma di portare all’attenzione dei partecipanti principi generali sui quali poi ci auguriamo il confronto prosegua nei prossimi giorni in ciascuna famiglia seguendo uno schema-guida che abbiamo consegnato.”

Il passaggio successivo del progetto ideato da “Micromacchina-comunicare la società APS”  è arrivare a un patto di comunità per il benessere digitale. “Tutto dipende – afferma la Presidente Alessandra Mariotti – dall’interesse che altre famiglie dimostreranno verso questa iniziativa. Senz’altro più si fa rete più possiamo sperare di avere successo nella diffusione di regole e strategie corrette per l’uso delle tecnologie digitali.”

“Da parte nostra – conclude la Presidente – da gennaio 2020 c’è la disponibilità a organizzare nuovi workshop sul benessere digitale sia qui a Bozzolo sia sul territorio dell’OglioPo anche in collaborazione le Amministrazioni comunali, con gli Istituti comprensivi, con oratori e centri d’aggregazione.” Maggiori informazioni si trovano sul sito https://micromacchina.wordpress.com/  o si possono richiedere via mail micromacchina@gmail.com.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti