Ultim'ora
Commenta

Castelponzone, atmosfera
magica nel borgo con
i Mercatini di Natale

E poi c’è la storia della Cooperativa Tellus, in una delle sue prime uscite pubbliche: dopo avere seminato, a Vicomoscano, campi di lavanda, ecco che la materia prima insacchettata o proposta in varie ricette, viene venduta ai passanti. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

CASTELPONZONE (SCANDOLARA RAVARA) – Il Borgo più bello lo è diventato ancora di più: sotto Natale, anzi con una delle due feste più importanti della Cristianità ormai alle porte, ecco che Castelponzone si colora con i mercatini tipici di questo periodo, ottenendo una partecipazione davvero significativa, ben sessanta espositori da tutto il Casalasco e non solo.

Lungo la via principale della frazione di Scandolara Ravara trovano spazio produttori di cibi e ricette del territorio, ma anche l’artigianato fatto a mano di casa nostra. Di tutto un po’, accontentando palati, dunque gusto, e pure gli sguardi dei presenti. E facendo, laddove è possibile, magari qualche affare, dato che il commercio – anche a Natale – si basa su questo. Alcuni banchetti propongono castagnaccio o caldarroste, per scaldarsi e restare in tema, chi vuole può scattare una foto ricordo vestito da elfo. In fondo è il calore del Natale, che qui già è arrivato. Lo stand degli Amici della Golena, associazione attiva da qualche anno contro il bracconaggio e a salvaguardia del fiume Po e dei suoi ambienti, non può mancare, circondato da oggettistica rigorosamente naturale, realizzata in legno.

E poi c’è la storia della Cooperativa Tellus, in una delle sue prime uscite pubbliche: dopo avere seminato, a Vicomoscano, campi di lavanda, ecco che la materia prima insacchettata o proposta in varie ricette viene venduta ai passanti. La cooperativa da un paio di anni si occupa dell’inserimento lavorativo di persone in difficoltà fisica oppure economica. Per scaldarsi, in ogni caso, c’è pure un braciere, posto a metà via, nell’acciottolato che ha reso famosa, assieme ai portici, Castelponzone in tutta Italia.

Dai presepi alle bambole, queste ultime realizzate con cura anatomica impressionante, il passo è breve: magia del mercatino, che tutto unisce. Per chiudere c’è la sfilata di Avis, che anticipa il pomeriggio con coro gospel dei Joy Voices e vin brulè per tutti nell’evento organizzato dal Comitato “Le Castelline del Borgo”, col patrocinio del comune di Scandolara Ravara. Sotto lo sguardo ideale, e sempre presente da queste parti, nientemeno che di Giuseppe Garibaldi

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti