Commenta

Quattrocase, l'attesa per
Santa Lucia profuma di lavanda...
E si colora coi mercatini

“Siamo amiche di Santa Lucia - hanno spiegato le organizzatrici - ma stavolta lei si è fermata in Francia, affascinata dalla lavanda e ha chiesto a noi di donarvene un po’, per farvela conoscere”. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

QUATTROCASE (CASALMAGGIORE) – L’attesa di Santa Lucia, un’attesa al profumo di lavanda. E intanto l’inizio delle celebrazioni natalizie: Quattrocase, raccolta attorno al negozio “Il Punto” e con l’aiuto di altri artigiani e commercianti, ha vissuto il suo 12 dicembre come da tanti anni riesce a fare. Proponendo cioè la giusta atmosfera legata al periodo e regalando ai più piccoli tutta la gioia e le farfalle nello stomaco dell’avvenimento.

Un modo per vivere un pomeriggio diverso, nell’attesa del passaggio di Santa Lucia e del suo asinello di notte, da tradizione, e anche per dare spazio agli artigiani locali, con le varie bancarelle che hanno esaltato qualità e prodotti di casa. I vari banchetti non hanno solo approfittato dell’opportunità per mettere in vendita le loro creazioni, ma hanno dato vita a veri e propri laboratori, che hanno spiegato ai giovanissimi partecipanti i segreti di ciascuna arte e della manualità.

Anche un originale presepe in ferro, costruito con materiale di risulta, ha fatto capolino, ma a “spiegare” il senso della giornata – mediante la Cooperativa Tellus – è stata la lavanda, con una storia molto particolare narrata sempre ai più piccoli. “Siamo amiche di Santa Lucia – hanno spiegato le organizzatrici – ma stavolta lei si è fermata in Francia, affascinata dalla lavanda, e ha chiesto a noi di donarvene un po’, per farvela conoscere”.

A seguire ecco una lezione di storia su questa pianta, utilizzata per lavaggi (anche a secco) e profumazioni già dagli Antichi Romani, prima di lasciare agli stessi bambini il compito di sgranarla e strofinarla sulla pelle, apprezzando così il noto profumo del fiore. La lavanda, insacchettata, ha tenuto impegnati per diverso tempo i bambini, richiamando così Santa Lucia: fare i bravi non guasta mai, specie nella notte più attesa.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti