Commenta

Bozzolo, la mostra di Elisabetta
Saviola su don Mazzolari
porta anche novità sull'ospedale

Nel corso dell’incontro il Dott. Stradoni ha annunciato l'imminente inizio dei lavori del nuovo POT a seguito della gara d’appalto svoltasi di recente. Il Sindaco Torchio ha rivendicato l’impegno del comune per dar vita al POT.

BOZZOLO – Mercoledì 18 dicembre 2019, presso il Presidio Ospedaliero “Don Primo Mazzolari” di Bozzolo, si è tenuta l’inaugurazione della Mostra Fotografica itinerante personale di Elisabetta Saviola, dipendente della R.S.A “Domus Pasotelli Romani” gestita dalla Fondazione Opera Immacolata Concezione Onlus di Padova.

Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza del Direttore Generale della ASST Carlo Poma di Mantova, Dott.Raffaello Stradoni, Direttore Sanitario Aziendale Dott.Renzo Boscaini, Direttore Socio Sanitario Aziendale, Dott. Riccardo Bertoletti, Direttore Sanitario  di Presidio Dott. Fabio Pajola,  Primario di riabilitazione neuromotoria Dott.Francesco Ferraro, Primario del reparto sub acuti Dott. Carmine Matarazzo, Sindaco di Bozzolo Giuseppe Torchio, Sindaco di Commessaggio Alessandro Sarasini,  Coordinatrice infermieristica R.S.A “Domus Pasotelli” Simona Pigoli, per il Servizio Socio Educativo  della R.S.A “Domus “ Marina Bernardelli e Anita Malinverno e il Vicepresidente dell’AIL provinciale di Mantova Natalino Barbiani.

Per interpretare una delle figure più significative del cattolicesimo italiano della prima metà del 900, l’autrice, ha studiato personalmente la vita di Don Primo Mazzolari e ha ripercorso passo dopo passo i luoghi dove il Sacerdote ha cercato di cambiare il mondo attraverso dedizione e amore incondizionato. Seguendo un percorso che si articola in 20 scatti fotografici, il visitatore potrà ripercorrere le tappe fondamentali del pensiero Mazzolariano.

“Il Presidio Ospedaliero di Bozzolo, intitolato a Don Primo Mazzolari, inaugurato da Lui stesso – ha detto Torchio – rappresenta per il nostro territorio un punto di riferimento fondamentale per tutto il settore riabilitativo multifunzionale. Questo momento forte di coesione sociale è perfettamente in linea con il sentire Mazzolariano, attento a tutte le forme di bisogni umani e sociali. La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 6 gennaio”.

A margine dell’inaugurazione, l’incontro del sindaco di Bozzolo con le Autorità sanitarie. In particolare è stata esaminata la possibilità di incrementare la collaborazione con AIL Mantova che sostiene da anni la presenza di un medico ematologo presso l’ospedale per circa 3.000 euro al mese, ivi compresa la formazione di 4 operatori, un medico, due infermieri e un coordinatore infermieristico. Viene sostenuta anche la riabilitazione specialistica neuromotoria. L’impiego del medico è suddiviso tra assistenza domiciliare dei pazienti onco ematologici e attività assistenziali presso l’unità operativa ospedaliera. E’ prevista inoltre la dotazione di software Infinicy + per la diagnosi precoce di leucemie e mielomi.

Nel corso dell’incontro il Dott. Stradoni ha annunciato l’imminente inizio dei lavori del nuovo POT a seguito della gara d’appalto svoltasi di recente. Il Sindaco Torchio ha rivendicato l’impegno del comune per dar vita al POT con il trasferimento di medici specialistici e di base dal Centro Medico San Restituto al Presidio Ospedaliero, operazione che ha generato una flessione nell’entrata della farmacia comunale che si pensa di recuperare con la nuova gestione del Centro Medico che sarà attivata con apposito avviso pubblico. Si è infine insistito sulla questione degli organici, servono infatti specialisti ambulatoriali di ematologia e il fisiatra da distaccare anche all’ospedale Oglio Po.

Per quanto riguarda il Consultorio familiare non si è provveduto a sostituire il ginecologo, mentre è dimezzato il ruolo ostetrico e nel prossimo anno è previsto il pensionamento dell’assistente sociale e dell’altra figura tecnica presente. Per tali motivi si è chiesto di coprire gli organici, tenuto conto che l’intervento edilizio presso il consultorio ha generato un onere a carico del Comune di 600.000 Euro senza la corresponsione di alcun affitto. Nell’occasione il Sindaco di Bozzolo ha ricevuto assicurazione che verrà effettuata la manutenzione delle grondaie dei pluviali transennati da anni.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti