Commenta

Gallera a Casalmaggiore,
Fomiatti (Listone): "Partecipazione sia
alta, tutti i sindaci in fascia tricolore"

"Voglio invitare tutti i cittadini - in special modo le mamme e i papà con i propri bambini - ad essere presenti alla seduta per dare un segnale forte e far vedere che a Casalmaggiore vogliamo avere ancora il diritto di nascere!".
Nella foto Fomiatti col consigliere del Listone Fazzi

CASALMAGGIORE – Giovedì 16 Gennaio 2020, come già annunciato da tutti gli organi di stampa, si terrà il Consiglio Comunale di Casalmaggiore con la partecipazione dell’Assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera per parlare della situazione relativa all’Ospedale Oglio Po. Gabriel Fomiatti, segretario della civica del Listone, invita tutti i sindaci del comprensorio, nessuno escluso, a presentarsi in fascia tricolore per fare arrivare forte e chiaro il messaggio. “Come Segretario de Il Listone voglio sollecitare tutti i Sindaci del territorio Oglio Po a partecipare, in fascia tricolore, al Consiglio Comunale di Gennaio e invitare tutti i cittadini – in special modo le mamme e i papà con i propri bambini – ad essere presenti alla seduta per dare un segnale forte e far vedere che a Casalmaggiore vogliamo avere ancora il diritto di nascere!”.

“A fine 2018 il punto nascite del nostro Ospedale – prosegue Fomiatti – è stato definitivamente chiuso, mettendo in crisi i cittadini di un intero territorio. Oggi chi desidera o ha la necessità di partorire nel proprio territorio non lo può più fare. La storia è ormai tristemente nota ed è inutile quindi rivangarla. Così come sono noti i disagi e i problemi causati. Li ho toccati anche io personalmente con mano, quando in una notte di giugno ho dovuto fare 40 km per la nascita di mia figlia. Abbiamo assistito per anni ad un inutile rimbalzo di responsabilità tra Ministero e Regione, tra un partito e l’altro, ottenendo come unico risultato il fatto che nessuno ci abbia tutelati”.

“Nel dicembre 2016 – spiega Fomiatti – chiedevo a tutti i politici del territorio, cittadini, associazioni medici di base e consultori di unire le forze per promuovere il nostro punto nascite e per scongiurarne la chiusura. Ciò purtroppo non è accaduto, o meglio è accaduto in parte poiché è mancata una regia da parte delle amministrazioni coinvolte, in particolare Casalmaggiore e Viadana. A giochi fatti e ormai in ritardo, si è riusciti a convocare l’Assessore Gallera che, tra i suoi numerosi impegni e tagli di nastri, è finalmente riuscito a trovare un po’ di tempo anche per il sud del sud Lombardia”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti