Commenta

Nasce a Viadana (per il territorio)
il portale per il commercio
on line dei prodotti locali

Una vetrina del nostro territorio, in pratica. «Sì, sono tutti prodotti creati a breve distanza, e a differenza dei portali multinazionali qui il confronto i produttori lo hanno con una persona».

VIADANA – La tecnologia, il web, la facilità di comunicazione sono strumenti preziosi che spesso mettono in difficoltà le piccole aziende e i punti vendita tradizionali, ma c’è che ora cerca di sfruttare a proprio vantaggio, e a vantaggio del territorio, le stesse opportunità. Con questo obiettivo è nato il portale seshop.it, creato dal viadanese Serafino Muraca, che mette in vendita prodotti di una serie di aziende del territorio offrendo loro il sito che raggruppa diverse tipologie di prodotti, e nello stesso tempo offre ai clienti la possibilità di verificare online la disponibilità di un’ampia gamma di offerte e la presenza di promozioni.

«Proprio per avvicinarmi a questa esigenza – ci dice Serafino Muraca – ho elaborato questo piano: è una vetrina online con cui offro la possibilità ad artigiani e commercianti che producono o commercializzano prodotti tipici per un’offerta che si differenza da quelle delle multinazionali. Per chi vende online proprio Amazon e simili sono l’ostacolo più grande. I fornitori mi danno foto e descrizione dei prodotti e io gestisco la vendita, la spedizione e la parte grafica e pubblicitaria. Una volta che viene effettuato un ordine, io lo giro al fornitore che prepara il pacco che poi il corriere consegna».

Come gestite le spese di spedizione? «Se un cliente effettua ordini multipli, nel senso che acquista beni da diversi fornitori, parte una sola spedizione con evidente risparmio. Più avanti valuteremo se eliminare le spese di spedizione da una certa cifra in su». Il prezzo è lo stesso praticato nei negozi sullo stesso prodotto? «Certo, poiché non deve essere concorrenziale. Io chiedo una percentuale sul venduto, e il fornitore accetta un ricarico minore in quanto non potrebbe altrimenti vendere online».

Come è nata la sua idea? «Avevo acquisito un sito con un grande magazzino che forniva prodotti, ma la concorrenza di Amazon è spietata, quindi, dopo due anni di esperienza nel settore, ho deciso di coinvolgere artigiani del posto. Sono partito solo due mesi fa e al momento ho 13 negozi online presenti sul portale, ma presto l’offerta si amplierà. Vendere su Amazon ha costi elevati, e la risposta per ora è positiva». Quindi le sue aziende non vendono online singolarmente? «Solo una lo fa, allo stesso prezzo che offro io, che mi occupo di tutto e offro più servizi».

Ma lei è lo stesso Serafino Muraca che ha inaugurato recentemente a Viadana un lavaggio self service per animali domestici? «Sì, sono io, assieme a un amico socio. Il mio lavoro principale è quello di allenatore di una squadra di calcio a 5 nel Piacentino, e proprio stasera (ieri, ndr) ho l’esame per il patentino d serie B».
La fantasia non gli manca di certo. Per il momento tra le aziende presenti su seshop.it ci sono le cantine di Viadana e di Gualtieri, Cose di pallet che crea mobili da giardino con bancali di legno, Le storie di G. che produce articoli per la casa con legno riciclato, Le cose di Fiò che crea capolavori con legnetti riciclati trovati sulle spiagge italiane, una gioielleria che crea gioielli unici fatti a mano, la ceramica Graffita Mantovana, un’arte antica riscoperta da Donatella Ghidini, e altro ancora, tra cui a Casalmaggiore Il sale della vita, un originale centro di microclima marino che offre lampade di sale e gioielli fatte con foglie naturali di acero e betulla essiccate e placcate in argento.

Una vetrina del nostro territorio, in pratica. «Sì, sono tutti prodotti creati a breve distanza, e a differenza dei portali multinazionali qui il confronto i produttori lo hanno con una persona». Perché il nome seshop? «Era un gioco nato parlando coi miei figli, poi in verità me ne sono pentito, ma sono arrivati i primi clienti e non l’ho più cambiato».

V.R.

© Riproduzione riservata
Commenti