Commenta

Giovanissimi bivaccano e
lordano il parco di via Italia.
Figli incoscienti, genitori distratti

Ai ragazzi di prima media che si trovano abitualmente al parco ma soprattutto ai loro genitori, chiedo rispetto ed educazione per il bene comune. E' chiaro che non gli è stato insegnato ma non è mai troppo tardi

CASALMAGGIORE – Ragazzini in cerca dello sballo. Giovanissimi (chi li ha visti giura che non avessero più di 12/13 anni e poi sono sempre gli stessi), che si ritrovano nel buio del parco per farsi i cavoli loro, senza alcun rispetto per i luoghi. Genitori che se ne sbattono, perché un ragazzino a quell’età dovrebbe essere a casa, o quantomeno un genitore cosciente dovrebbe sapere dov’è, con chi è e quel che fa. Altrettanto colpevoli, e forse pure di più dei figli.

Lo spettacolo a cui si sono trovati di fronte ieri mattina due residenti di via Baldesio non è stato dei più edificanti. Rifiuti dappertutto nel villaggio degli elfi, recentemente ritrutturato e ripulito, ed anche vomito su una delle sedute. Sporcati i giochi, anche quelli inclusivi. Una pianta spaccata. Non è la prima volta. Già in passato sono stati registrati danneggiamenti e rifiuti nel parco più bello e ben tenuto della città. Un divertimento, quello vandalico, che sembra attrarre ragazzini sempre più giovani come le mosche sullo sterco.

Ai due residenti non è toccato far altro che ripulire. “Questo – scrive Daniele – è quello che abbiamo trovato questa mattina alle casette per i bimbi del Parco di viale Italia vicino all’argine. Penso che qualsiasi commento sia superfluo. Ancora una volta io e Giancarlo abbiamo raccolto, pulito e lavato anche il vomito. Ai ragazzi di prima media che si trovano abitualmente al parco ma soprattutto ai loro genitori, chiedo rispetto ed educazione per il bene comune. E’ chiaro che non gli è stato insegnato ma non è mai troppo tardi”.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti