Commenta

Punto Nascite, ecco
la petizione popolare: raccolta
firme da consegnare a Gallera

Ricordiamo che nel 2015 a Bozzolo non bastarono 13mila autografi di cittadini del comprensorio per mantenere la riabilitazione cardio-respiratoria all’ospedale don Primo Mazzolari di Bozzolo. In ogni caso, tentar non nuoce.

CASALMAGGIORE/VIADANA – Per il Punto Nascite dell’Oglio Po di Vicomoscano (Casalmaggiore) ora si passa alla petizione popolare. Si parte dunque dal basso, per arrivare – il prossimo 16 gennaio approfittando della presenza dell’assessore al Welfare Giulio Gallera a Casalmaggiore in consiglio comunale – a consegnare gli incartamenti con le firme proprio a Regione Lombardia.

Proposta da Alessia Minotti, ex assessore ai Servizi Sociali del comune di Viadana, la petizione è indirizzata al presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, allo stesso Gallera, ai componenti della III Commissione consigliare e ai capigruppo del consiglio regionale per i vari partiti. La petizione evidenzia come il Punto Nascite dell’Oglio Po risponda ai criteri posti a fondamento del sistema sanitario regionale, per elevati livelli di qualità e sicurezza; la posizione strategica dell’ospedale è inoltre un valore aggiunto, che ne fa una struttura di riferimento sanitario del comprensorio Oglio Po e della Bassa Parmense. Da qui la richiesta di ripristinare il Punto Nascite, evitando il possibile ridimensionamento dell’intera struttura ospedaliera.

Resta da vedere se le firme potranno smuovere qualcosa in Regione: ricordiamo che nel 2015 a Bozzolo non bastarono 13mila autografi di cittadini del comprensorio per mantenere la riabilitazione cardio-respiratoria all’ospedale don Primo Mazzolari di Bozzolo. In ogni caso, tentar non nuoce, a patto di fare sentire forte la voce del territorio. Per firmare la petizione è possibile rivolgersi ad alcuni consiglieri comunali in particolare della zona mantovana: tra i primi a fare conoscere la petizione è stato Maicol Caffarra della minoranza di Pomponesco.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti