Commenta

Interflumina, ottimo lavoro
tra Padova e Modena nelle sfide
indoor. E ora arriva la "nuova" palestra

Non mancano i risultati da atleti e atlete, accompagnati dai professori Falchetti, Montesano e Contini. Intanto domenica 26 gennaio è vicina: sarà il giorno dell’inaugurazione del Palaindoor a Casalmaggiore. E allora "la musica" potrà cambiare.
Foto di repertorio

MODENA/PADOVA – Soddisfazioni per l’Atletica Interflumina nell’ultimo weekend agonistico. A Modena i professori Marco Falchetti e Roberto Montesano hanno accompagnato velocisti e saltatori in un meeting interregionale. Qui nei m. 60 Cadetti un ottimo argento è stato conquistato da Davide Lena in 7″53, col giovane superato solo da Massimiliano Vandelli dell’Atl. Sassuolo in 7″50. Nelle Cadette ottiene il record personale con 8″84 la brava Letizia Dall’Aglio.

Nei m. 60 hs. ottimo 4° posto per Emma Azzini, che dopo una batteria corsa in 10″24 si migliora nel tempo di 10″13. Nelle Ragazze ottime prove per Gloria Esperanza Kipre nei m. 60, dove conquista un ottimo quinto posto col tempo di 8″75. Seguono Cristina Biondolillo in 9″03, Anna Formica con 9″12, Alice Pezzini in 9″35, Alma Storti in 9″43 e Beatrice Dannini in 9″97. Nel salto in lungo quattro Cadette hanno espresso i loro valori: Sara Gaspari m. 4.28, Emma Rossetti m. 4.08, Elena Pezzali m. 3,71 e Giulia Guarneri, che ha saltato m. 3,56.

A Padova, presso il Palaindoor, accompagnate dal Prof. Gian Giacomo Contini, le due punte di diamante della velocità-ostacoli hanno ancora fatto parlare di loro. Ottimi tempi e piazzamenti in batteria, tanto da presentarsi in finale con il secondo posto per Martina Zanichelli in 8″98 vicinissina al personale ed al terzo posto per Bethany Visioli con uno splendido record personale di 9″00 .  Purtroppo la mancata possibilità, in questi mesi invernali, di allenarsi al coperto in Baslenga, ha impedito di preparare al meglio la “resistenza alla velocità”, determinando un calo di prestazione in finale che ha portato rispettivamente al 4° e 5° posto sul podio le due bravissime atlete. Ma ormai il 26 gennaio è vicino: sarà il giorno dell’inaugurazione del Palaindoor a Casalmaggiore. E allora “la musica” potrà cambiare.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti