Commenta

Il mondo del volontariato locale
si aggiorna: buon riscontro
dal seminario di Bozzolo

“La molteplicità delle presenze e la ricchezza della rete è elemento di grande valore - commenta Giuseppe Torchio, sindaco di Bozzolo che ha dunque fatto da padrone di casa - se si pensa che l’articolazione associativa nella sola Bozzolo presenta oltre 40 associazioni”.

BOZZOLO – Anche il mondo del volontariato si aggiorna: lo fa per restare al passo coi tempi, per rispondere alle esigenze e alle richieste della legge e per studiare, nel mentre, iniziative condivise, facendo fronte comune. Per questo motivo giovedì sera a Bozzolo, nella Sala Polivalente del Comune, si è tenuta la prima riunione del CSV, ovvero la Consulta dei Servizi per il Volontariato Lombardia Sud, per fornire nell’area dell’Oglio Po una serie di risposte al Volontariato, promozione sociale, progettuale e di rafforzamento dei servizi al territorio.

“La molteplicità delle presenze e la ricchezza della rete è elemento di grande valore – commenta Giuseppe Torchio, sindaco di Bozzolo che ha dunque fatto da padrone di casa – se si pensa che l’articolazione associativa nella sola Bozzolo presenta oltre 40 associazioni”. Il saluto è stato portato dal sindaco che si è congratulato per la forte presenza di intervenuti anche dei vicini comuni di Tornata, Calvatone, Rivarolo Mantovano, Commessaggio, Piadena, Sabbioneta e Dosolo. Il seminario era aperto ai volontari, ai responsabili e agli amministratori di Enti del Terzo Settore.

Tra i temi sul tavolo sono stati affrontati, in particolare, l’adeguamento degli statuti di ciascuna associazione in relazione alla nuova legge; lo studio e l’approfondimento delle nuove norme per le assicurazioni; gli obblighi assicurativi in capo alle associazioni  (dalla tutela dei volontari alla responsabilità civile verso terzi, alle responsabilità degli amministratori); le caratteristiche della “Polizza Unica del Volontariato”; e le modalità di accesso al servizio di consulenza individualizzato sul tema in oggetto.

Non è mancata una scaletta su nuovi argomenti – con diversi quesiti posti – da sviscerare per le prossime riunioni, in un percorso di aggiornamento che sarà itinerante. Intanto i partecipanti giovedì sera hanno superato la sessantina, a conferma del grande interesse e della vivacità del mondo dei volontari nel comprensorio Oglio Po.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti