Commenta

Viadana Futura scende in campo
e si stacca dalla giunta. "Minotti il nome
giusto, contatti con Viadana Davvero"

"Il nucleo originario è compatto nel giudicare assolutamente deludente il mandato in via di conclusione. Avevamo riposto tante speranze in questo gruppo di nuovi amministratori ma chiudiamo un’esperienza vista come negativa dai cittadini".
Nella foto Tassoni e il logo di Viadana Futura

VIADANA – “A nome della lista Viadana Futura comunico formalmente che alle prossime elezioni amministrative viadanesi di maggio ci saremo anche noi”. Così interviene Andrea Tassoni, portavoce della nuova formazione civica che intende presentarsi alle prossime elezioni locali. “Nella scorsa tornata elettorale – si legge – avevamo dato vita alla lista civica Forza Viadana che sostenne la candidatura a sindaco di Giovanni Cavatorta, ma stavolta abbiamo scelto di cambiare. Il nucleo originario è compatto nel giudicare assolutamente deludente il mandato amministrativo in via di conclusione. Avevamo riposto tante speranze in questo gruppo di nuovi amministratori ma purtroppo alla luce dei fatti chiudiamo un’esperienza vista come negativa agli occhi dei cittadini”.

“L’atteggiamento autoreferenziale di molti componenti di questa maggioranza – si legge nel comunicato – e la sudditanza totale nei confronti della segreteria locale di un partito hanno avuto la meglio sulla spinta civica forte che ne aveva caratterizzato la nascita. Ora puntiamo a ripresentarci con uno schema del tutto nuovo. Abbiamo chiesto ad Alessia Minotti di essere la nostra capolista ed eventualmente di accettare la proposta di candidarsi a sindaco. Giustamente Alessia (che ci ha dato ampia disponibilità a collaborare) si è presa tempo per riflettere sulla candidatura a primo cittadino. Rispettiamo la sua serietà e nelle prossime settimane ci auguriamo voglia sciogliere le riserve in tal senso. Nel frattempo abbiamo avviato da alcuni mesi una fitta interlocuzione col gruppo civico Viadana Davvero e con altre realtà spontanee che stanno nascendo. Ci poniamo al centro di una proposta politica che dia vita ad un vero e proprio blocco civico che possa una volta per tutte ridare smalto ad un territorio che da troppo tempo soffre l’incapacità della politica dei partiti di trovare risposte nell’interesse dei propri cittadini. Siamo aperti e pronti al confronto con tutti ad esclusione di chi ha creato questa situazione e non accenna alla minima autocritica”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti