Commenta

Gussola, lavori in
corso: verrà eliminata la
rotatoria di via Roma?

Oltre al tratto di strada interessato stanno anche valutando sotto nostra sollecitazione la situazione della mini rotatoria. Solo dopo l’analisi completa si potranno indicare i tempi certi ed i costi

GUSSOLA – Gussola in questi giorni è un cantiere, tra i lavori alle palestre e quelli che invece segnano da tempo uno stallo in via Madonnina. E pooi ci sono nuovi progetti. Ne parliamo col sindaco Stefano Belli Franzini.

I lavori presso le due palestre stanno procedendo spediti. Riuscirete a rispettare il termine previsto dei lavori del 21 febbraio? E quando prevedete che potranno iniziare quelli relativi al campo sintetico e al parcheggio?
«Per rispondere alle domande è corretto far presente che in via Mazzini nella zona delle scuole e degli impianti sportivi è in corso una vera e propria rigenerazione urbana e degli spazi. Difatti gli interventi riguardano entrambe le palestre e tutta la parte del campo sportivo di allenamento e la creazione di un nuovo parcheggio tra i vari edifici. Il lavoro come tutti possono notare è molto importante, la ditta vincitrice dell’appalto della riqualificazione delle due palestre la CMG Gussola in RTI con la ditta Buratti Impianti stanno procedendo con tempi spediti e stanno rispettando la tabella di marcia. Il lavoro è complesso sotto l’aspetto tecnico e per l’utilizzo di materiali per isolamento oltre che per la parte impiantistica termica. Sui tempi come sappiamo incidono diversi fattori soprattutto quando si eseguono interventi molto importanti come nel nostro caso e possono sorgere imprevisti che non sono preventivabili perché magari riguardano soprattutto aspetti che non sono strettamente collegati con il progetto ma sono collaterali, come i sotto servizi e le varie utenze. Dobbiamo poi tenere presente che nel mentre sono partiti anche i lavori al campo sportivo ed al relativo nuovo ingresso con parcheggio per questo che bisogna tenere conto della sinergia tra i due interventi, perché è vero che sono due appalti differenti ma sono nella medesima area, ed hanno quindi aspetti coincidenti. Anche qui l’impresa Viagest sta andando spedita con il cronoprogramma. Devo dire che come amministrazione siamo più che soddisfatti se anche dovesse servire qualche giorno in più non vi sono problemi, quello che conta poi è il risultato. I lavori come questi è giusto che siano curati e seguiti con i dovuti tempi, così come stanno facendo le imprese in modo molto presente ed attento».

L’estate scorsa avevamo parlato dei problemi sull’intervento della ditta incaricata della pista ciclabile di via Madonnina. Sembravano in via di soluzione dopo che avevate anche minacciato di rescindere il contratto, ma sta di fatto che da allora la situazione non è cambiata e il cantiere rimane tale e quale. Ci sono novità?
«Tale intervento purtroppo è andato più lungo del tempo iniziale preventivato per una serie di motivazioni tecniche e burocratiche dovute dalle prescrizioni della Soprintendenza, dal rifacimento di buona parte dei sotto servizi, il potenziamento della linea elettrica e della via ed anche a regole per gli appalti pubblici che sarebbero da rivedere a mio avviso in buona parte. La ditta aggiudicataria dell’appalto proseguirà nei lavori come da contratto. Bisogna dire che l’intervento in via Madonnina non è un intervento che riguarda una semplice ciclabile. La sistemazione dei sotto servizi ha comportato dei tempi tecnici abbastanza lunghi, ad esempio due ditte non possono lavorare nello stesso momento nel cantiere, per le norme vigenti e quindi si sono dovute alternare, il mese di novembre è stato piovoso per quasi tutto il periodo, la concomitanza della fine dei lavori dell’Enel, vicino alle festività natalizie, ha fatto sì che il cantiere riprendesse nel 2020. I lavori dovrebbero riprendere a metà febbraio. E’ nostro impegno e priorità fare in modo che i lavori giungano al termine con tutti i criteri e carismi necessari. Siamo consapevoli dei disagi creati e per questo ringraziamo i residenti della via per la pazienza e la collaborazione ed allo stesso tempo ringraziamo tutta la cittadinanza per il disagio recato nel tratto interessato».

Sul foglio informativo del Comune avete annunciato un prossimo intervento al manto bituminoso di via Roma. Quali si prevedono tempi e costi dell’operazione?
«Per quanto riguarda il tratto di via Roma i contatti con la Provincia proprietaria della strada stanno proseguendo, gli uffici tecnici provinciali stanno analizzando la situazione sia della via, dei sotto servizi assieme agli enti preposti. Oltre al tratto di strada interessato stanno anche valutando sotto nostra sollecitazione la situazione della mini rotatoria. Solo dopo l’analisi completa si potranno indicare i tempi certi ed i costi. Dagli incontri avuti e dai colloqui nell’arco del 2020 dovremmo provvedere alle operazioni necessarie per rifare almeno il tratto di manto logorato. Poi valuteremo anche le eventuali proposte per la mini-rotatoria che saranno o di sostituzione o di totale eliminazione».

V.R.

© Riproduzione riservata
Commenti