scuola
Commenta

Rotary Piadena Oglio Po, borsa di studio intitolata a Marco Bazzani

L’annuncio della borsa di studio è stato dato dallo stesso Tripodi giovedì sera nel corso di una conviviale del suo club (fondato tra gli altri proprio da Bazzani), alla presenza del fratello di Marco, Davide Bazzani

SOLAROLO RAINERIO – Gianfranco Tripodi l’aveva promesso poco dopo i funerali, e ha mantenuto la promessa: il Rotary Club Piadena Oglio Po, che presiede, finanzia una borsa di studio intitolata al giornalista Marco Bazzani scomparso il 21 settembre scorso. Bazzani, piadenese, ha lavorato per 30 anni al quotidiano La Provincia, dove era responsabile della redazione di Casalmaggiore (che inaugurò egli stesso negli anni Novanta). Ci ha lasciato all’età di 55 anni per un infarto improvviso.

L’annuncio della borsa di studio è stato dato dallo stesso Tripodi giovedì sera nel corso di una conviviale del suo club (fondato tra gli altri proprio da Bazzani), alla presenza del fratello di Marco, Davide Bazzani (come il fratello giornalista della Provincia), e della moglie Annunciata Camisani. A “Nunzia” il club ha conferito il titolo di socio onorario, e lei ha ringraziato commossa, sia per l’attestato sia per la borsa di studio che ricorda la grande passione per il giornalismo che animava Marco.

«Favorire attraverso questa Borsa di Studio – ha detto Tripodi – la formazione di giovani che vogliano intraprendere la professione di giornalista, è un po’ come continuare a coltivare il sogno e la passione di Marco: raccontare la vita, la cultura, il cambiamento di un territorio; raccontare le persone ed i loro bisogni».

Vediamo dunque i contenuti della prima edizione della Borsa di Studio “Marco Bazzani”. Il fine è quello di favorire l’accesso dei giovani del territorio agli studi e alla professione giornalistica. Per questo è rivolto agli iscritti a corsi universitari con indirizzo umanistico che abbiano meno di 26 anni che risiedano o siano domiciliati nei Comuni dell’Oglio Po casalasco e viadanese oltre ad altri comuni del territorio di competenza del club attorno ad Asola. Possono svolgere già l’attività di giornalista, ma senza contratto di dipendenza.

Per partecipare questi giovani dovranno inviare un articolo a tema libero purché inerente al territorio di massimo 3000 battute all’indirizzo studio@avvocatotripodi.it corredato dalla copia di un documento di identità. Il termine per la presentazione degli elaborati è quello delle ore 24 del 31 marzo. Saranno tre gli aspiranti giornalisti premiati: al primo andrà un premio di 700 euro, al secondo di 300 euro, al terzo una menzione speciale. A deciderlo sarà un’apposita commissione giudicatrice.

V.R.

© Riproduzione riservata
Commenti