Commenta

Col mercato Campagna Amica
Pomì e Consorzio Agrario
protagonisti tra le scuole

"Siamo felici di accogliere nuovamente presso il mercato le scolaresche, proponendo ai bambini un viaggio tra i sapori che nascono dalla nostra agricoltura. L’appuntamento si ripropone con regolarità" spiegano dal Consorzio Agrario.

“Siamo grati al Consorzio Casalasco del Pomodoro per questo contributo così importante: abbiamo ricevuto ben 300 chili di polpa, passata e succo di pomodoro garantiti da Pomì, da offrire a tutti gli amici del mercato di Campagna Amica. E’ un dono particolarmente gradito, dedicato a tutti i cittadini che in questi martedì fanno la spesa al nostro mercato presso i portici del Consorzio Agrario di Cremona”. A sottolinearlo sono gli agricoltori di Campagna Amica, che per domani danno appuntamento – come ogni martedì, a partire dalle ore 8 – presso il portico del Consorzio Agrario, in via Monteverdi, per un’altra mattinata nel segno del vero made in Italy.

Domani (martedì, ndr) sarà una giornata speciale, dedicata in particolare ai bambini. “Siamo felici di accogliere nuovamente presso il mercato le scolaresche, proponendo ai bambini un viaggio tra i sapori che nascono dalla nostra agricoltura. L’appuntamento si ripropone con regolarità: è sempre un momento importante per noi l’incontro con le scuole del territorio, è una preziosa occasione per raccontare agli alunni la nostra agricoltura, i prodotti di stagione, le proprietà dei cibi buoni e sani frutto della terra e del nostro lavoro, ma anche il valore dell’origine certa, l’attenzione alla tutela dell’ambiente” proseguono gli agricoltori di Campagna Amica.

Le classi vengono accolte presso il mercato e quindi condotte in un percorso che passa dal produttore di pane a quello dei salumi, dal banco dei formaggi a quello del miele, dalle confetture ai dolci, per poi concedersi una lunga tappa davanti al gazebo del “tutor dell’orto”, il produttore di ortofrutta. Il tutto per approfondire la conoscenza con i prodotti del territorio cremonese e riflettere sul grande valore della stagionalità. Il viaggio tra i sapori consente di conoscere anche aziende e prodotti che non nascono in provincia di Cremona, bensì in altre province della Lombardia, come vino, olio, riso.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti