Commenta

Ponte San Martino-Marcaria,
Sarasini: "Situazione difficile,
Provincia deve intervenire"

"La situazione risulta particolarmente insostenibile e pericolosa, esponendo l’amministrazione provinciale ad elevate responsabilità oltre che esporre gli amministratori locali alle lamentele dei cittadini che vi transitano" spiega Sarasini.

SAN MARTINO DALL’ARGINE/MARCARIA – “Ricevo lamentele sempre più insistenti anche dai colleghi Sindaci di San Martino e Marcaria sullo stato manutentivo del ponte sul fiume Oglio che collega i due comuni. La parte strutturale del manufatto è in calcestruzzo con pilastrature in alveo e campate archivoltate soprastanti ed il manto di usura è stato realizzato in cubetti di porfido. Il manto di finitura in cubetti di porfido ad “archi rampanti” del ponte è ormai collassato in alcune parti e il transito di autovetture soprattutto nelle giornate di pioggia sollevano cubetti in aria e spesso diventano veri e propri sassi che colpiscono le autovetture in transito oltre che i passanti”.

Inizia con questa disamina tecnica l’interrogazione che Alessandro Sarasini, sindaco di Commessaggio e consigliere provinciale a Mantova, presenta al presidente dell’ente Beniamino Morselli. “La situazione quindi risulta particolarmente insostenibile e pericolosa, esponendo l’amministrazione provinciale ad elevate responsabilità oltre che esporre gli amministratori locali alle lamentele dei cittadini che vi transitano. Per tutto quanto sopra esposto chiedo al Presidente: se l’amministrazione Provinciale è a conoscenza della elevata pericolosità del tratto di strada; se è intenzione della Amministrazione provinciale porre in esecuzione il rifacimento del manto superficiale del ponte, per garantire la giusta e necessaria sicurezza dei fruitori; se il manto superficiale del ponte è mai stato oggetto di progettazione e di verifica oltre che sottoposto ad un parere della soprintendenza che, a quanto pare, è il soggetto che ne tutela il vincolo”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti