Commenta

Scuola a Vicomoscano:
crescono i laboratori didattici
grazie al volontariato

La creatività e l’inebriante profumo della musica si sono intrufolati tra i libri della scuola primaria di Vicomoscano, ma non è la sola espressione artistica che ha trovato spazio nel plesso in virtù della collaborazione tra l’Istituto comprensivo Diotti di Casalmaggiore e l’Associazione “Nuovi Legami”.

La creatività e l’inebriante profumo della musica si sono intrufolati tra i libri della scuola primaria di Vicomoscano, ma non è la sola espressione artistica che ha trovato spazio nel plesso in virtù della collaborazione tra l’Istituto comprensivo Diotti di Casalmaggiore e l’Associazione “Nuovi Legami”.

Espletata la parte burocratica, i bambini hanno potuto, al rientro dalle recenti vacanze natalizie, divertirsi con laboratori che rappresentano una vera ricchezza e soprattutto un motivo ulteriore per varcare il portone della scuola che soprattutto nei mesi invernali, in qualsiasi luogo del mondo e per qualsiasi scolaro, sembra più grande, austero e meno accogliente.

I laboratori sono stati attivati in orario immediatamente successivo a quello scolastico, ovvero tutti i lunedì dalle 16.15 alle 17.30, in questo modo i bambini interessati, accompagnati dai volontari dell’associazione in modo da occupare gli ambienti scolastici prescelti dando inizio alle attività ed i genitori giovarsi di questo servizio ritirando i propri figli un’ora e mezzo dopo la fine del normale orario di lezione. La gestione delle attività è appannaggio di mamme, professionisti e giovani studenti che sono diventati parte integrante dell’associazione trasmettendo loro le passioni e competenze.

Ma si parlava anche di musica… Prende il via il Laboratorio dedicato alla bellezza dei suoni gestito da Alevtina Matveeva (musicista, violoncellista) e Mirco Bottenghi (studente universitario, chitarrista) grazie ai quali, attraverso il gioco e l’ascolto, i bambini si lanciano in un mondo fatto di ritmo e melodie.

E l’arte? Il laboratorio artistico è gestito nel primo bimestre da Corina Dragan, una mamma specializzata nella lavorazione della carta che ha proposto la tecnica del quilling, che aiuterà i bambini a creare piccoli oggetti di carta stimolando così la manualità e il senso artistico attraverso la fantasia. Nel secondo bimestre i bimbi si cimenteranno in creazioni artistiche attraverso il riutilizzo dei materiali in collaborazione con Anna De Pellegrino e la coordinatrice dell’iniziativa Moira Bottenghi.

Ad oggi i laboratori sono stati messi a calendario fino al mese di Aprile compreso, ma nuovi ed interessanti idee sono in serbo per il mese di maggio, si andrà a conoscere il mondo misterioso dei cristalli e delle pietre grazie la sapiente guida di Jessica Lazzarini.

L’associazione Nuovi Legami A.P.S., grazie ai fondi raccolti, ha fornito i materiali base utili per la realizzazione di questa iniziativa. Chiunque voglia informazioni dettagliate inerenti a questa associazione No profit può interagire attraverso il profilo Facebook “Nuovi Legami A.P.S.” e Messenger.

Alessandro Soragna

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti