Commenta

Viadana, ex galleria
Bedoli, esposti due
preziosi cimeli storici

“Prosegue - ha spiegato l'assessore Ilaria Zucchini - l’esposizione di rappresentazioni di grande valore. Tesori spesso sconosciuti e gelosamente custoditi al MuVi, il Palazzo della Cultura di Viadana. Un sentito ringraziamento alle professionalità coinvolte"

VIADANA – Nelle vetrine dell’ex Galleria Bedoli, adibite alla messa in risalto delle Civiche Raccolte di Viadana da parte dell’assessorato alla Cultura e delle professionalità del MuVi, sono esposte le riproduzioni fotografiche di due preziosi documenti conservati nel fondo antico del MuVi di Viadana. Il primo, in esposizione già dal periodo natalizio, è il Diploma del Duca di Mantova Federico II Gonzaga col quale si istituiva e regolava il Monte di Pietà di Viadana, emanato a Mantova il 22 maggio 1535. Si tratta di una Pergamena originale, cm. 49 x 81,5 con capolettera miniato in oro e sigillo pendente in ceralacca con stemma gonzaghesco. Il Monte di Pietà sorgeva già a quel tempo nel luogo in cui alla fine del Settecento vene  eretto il palazzo che si chiama ancora Ex Monte, progettato dall’architetto viadanese Pietro Antonio Maggi. Il secondo è la banderuola di Carlo II Gonzaga Nevers, duca di Mantova e del Monferrato. Damasco in seta con ricamo in seta e oro, post 1640. Recto: stemma Gonzaga–Nevers con corona ducale, impresa del Monte Olimpo e collare del Redentore. “Prosegue – ha spiegato l’assessore Ilaria Zucchini – l’esposizione di rappresentazioni di grande valore. Tesori spesso sconosciuti e gelosamente custoditi al MuVi, il Palazzo della Cultura di Viadana. Un sentito ringraziamento alle professionalità coinvolte, in questo caso in particolar modo ad Alessandro Bosoni”

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti