Commenta

Coronavirus, le indicazioni:
con febbre e sintomi respiratori
chiamare 112. Nessun caso a Cremona

“Il contatto – ha aggiunto Gallera – deve essere ravvicinato. Cioè questo tipo di influenza si trasmette attraverso le goccioline, soltanto parlando in maniera molto ravvicinata. Non basta aver incrociato un pullman di turisti".

Chi manifesta febbre o problemi respiratori non deve recarsi in pronto soccorso ma di allertare il 112: queste le indicazioni che provengono da Regione Lombardia e in particolare dall’assessore Giulio Gallera. “A quel punto andremo noi a domicilio a fargli il tampone. Se non si hanno sintomi bisogna fare come si è sempre detto: lavarsi spesso le mani, controllare il proprio stato di salute. Appena si ha un’alterazione, qui in regione Lombardia, il nostro meccanismo prevede di chiamare il 112”.

“Il contatto – ha aggiunto Gallera – deve essere ravvicinato. Cioè questo tipo di influenza si trasmette attraverso le goccioline, soltanto parlando in maniera molto ravvicinata. Non basta aver incrociato un pullman di turisti. In questo momento le scuole sono chiuse per il periodo di carnevale ma è meglio evitare rapporti di vita sociale e cercare di stare il più possibile a casa. Siamo in contatto con il ministro, il prefetto, i sindaci. Nelle prossime ore daremo ulteriori comunicazioni e speriamo che siano più serene e tranquille”.

Intanto ecco una nota dall’Ospedale Maggiore di Cremona. “L’ASST di Cremona, in modo coordinato con Regione Lombardia, ha definito le modalità di accoglienza di eventuali casi sospetti – spiega Rosario Canino, Direttore Sanitario ASST di Cremona.  Grazie ad un lavoro di squadra gestito dalla Direzione strategica in sinergia con la Direzione Medica, il DAPS (Direzione Assistenziale Professioni Sanitarie), i primari e le équipe medico infermieristiche del Dipartimento di Urgenza Emergenzae Malattie Infettive, stiamo potenziando i turni di Pronto Soccorso di medici e infermieri. Per diversificare i percorsi e favorire l’applicazione in sicurezza delle corrette procedure di accoglienza per i pazienti è stato allestito un pre-triage nella camera calda antistante l’ingresso del Pronto Soccorso.”

“In via esclusivamente precauzionale – continua Canino – sono stati temporaneamente sospesi i tirocini degli studenti dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie. Purtroppo in queste ultime ore sono stati divulgati attraverso i social messaggi distorti e allarmanti alla popolazione. Attualmente all’Ospedale di Cremona non vi è nessun caso di Corona Virus e il Pronto Soccorso è attivo.”

“Le norme comportamentali da adottare sono quelle divulgate questa mattina anche in conferenza stampa dall’Assessore Giulio Gallera – precisa Canino: per coloro che riscontrino sintomi influenzali o problemi respiratori l’indicazione perentoria è di non recarsi in Pronto Soccorso, ma di contattare direttamente il numero 112 che valuterà ogni singola situazione e attiverà percorsi specifici per il trasporto nelle strutture sanitarie preposte.”

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti