Commenta

Viadana, disagi per l'acquedotto
e bollette più care. Saccani
(PD) chiede una penale per Ireti

“Abbiamo sentito le lamentele di diversi cittadini viadanesi, i quali lamentano un notevole aumento del costo dell’acqua potabile riscontrato nelle ultime bollette/fatture emesse da Ireti": inizia così l'interrogazione del consigliere 'dem' Saccani.

VIADANA – Il consigliere comunale del Partito Democratico Adriano Saccani interroga il sindaco facente funzioni Alessandro Cavallari in merito agli ultimi disservizi e guasti legati all’acquedotto viadanese, gestito dal 1° gennaio 2017 da Ireti Spa. “Abbiamo sentito le lamentele di diversi cittadini viadanesi, i quali lamentano un notevole aumento del costo dell’acqua potabile riscontrato nelle ultime bollette/fatture emesse da Ireti. Sono però stati numerosi i guasti della rete idrica comunale accaduti negli ultimi tempi. Dovrebbe essere in corso un contratto di servizio, con eventuali penali per il cattivo funzionamento del servizio idrico, tra il gestore ed il Comune di Viadana, eppure non ci sono state prese di posizione forte da parte del Comune (a parte qualche messaggio Facebook). Considerato che prima sul territorio operava in maniera fissa e permanente una squadra operai deputata esclusivamente alla rete del Comune di Viadana, chiedo quali sono le risposte che la ditta Ireti ha dato in merito ai guasti accaduti negli ultimi mesi. Inoltre non si può chiedere di far rientrare in maniera stabile la squadra operai sul territorio di Viadana? Non è possibile chiedere delle penali sui guasti accaduti e che i proventi vadano a far diminuire le bollette dei cittadini Viadanesi?”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti