Commenta

Coronavirus, Viadana organizza
il tavolo di coordinamento
Da martedì vademecum per le famiglie

A Viadana e nel territorio viadanese non risultano casi di contagio e questa è la prima notizia, che smentisce categoricamente la fake news circolata nelle scorse ore di un caso di Coronavirus a Cogozzo. Nulla di vero, insomma.

VIADANA – Il comune di Viadana è pronto a contenere l’emergenza Coronavirus. Lo hanno spiegato, in una apposita conferenza stampa, diversi soggetti dell’amministrazione comunale e non solo, precisando che è stato istituito un tavolo di coordinamento che si riunirà giornalmente per seguire passo passo l’evolversi della situazione. A Viadana e nel territorio viadanese non risultano casi di contagio e questa è la prima notizia, che smentisce categoricamente la fake news circolata nelle scorse ore di un caso di Coronavirus a Cogozzo. Nulla di vero, insomma.

Alessandro Cavallari, sindaco facente funzioni, Romano Bellini, assessore alla Sicurezza, Doriana Rossi, comandante della Polizia Locale, l’ingegner Giuseppe Sanfelici, capo dell’Ufficio Tecnico, Ettore Bergamaschi, presidente della Protezione Civile Oglio Po, e Martino Conforti per l’URP di Viadana costituiscono il suddetto tavolo che si è presentato ufficialmente e ha spiegato quali norme andranno seguite nello specifico. “Vogliamo limitare al minimo gli accessi – è stato detto – agli uffici comunali: chiunque voglia interfacciarsi, lo faccia almeno per la settimana entrante solo in casi di reale urgenza e possibilmente indossando una mascherina. Tutti i dipendenti comunali sono dotati della stessa mascherina e pure di Amuchina per disinfettare le mani”.

Non è però l’unico provvedimento: da martedì mattina, infatti, la Protezione Civile farà arrivare casa per casa un vademecum, che indica quali comportamenti tenere durante il periodo di emergenza da Coronavirus. Si tratta di un foglio esplicativo, che rende chiare alcune norme alle quali attenersi strettamente. Le regole generali, che più volte anche su questo portale abbiamo ripetuto, sono seguite da un invito alla prudenza da parte dei cittadini, specie quelli anziani, in merito al fenomeno dello sciacallaggio legato ai finti addetti ai tamponi, ricordando come il tampone possa essere fatto solo da personale sanitario specializzato e soltanto dopo una telefonata ai numeri di emergenza (112 per i reali sospetti di contagio, 1500 per gli altri casi).

Nella foto il vademecum per Viadana

Nel mentre ha preso forma una ordinanza specifica su Viadana, che modella proprio sul comune virgiliano la circolare ministeriale e le indicazioni perentorie di Regione Lombardia. Oltre alla sospensione delle attività sportive, culturali e ricreative che creino grandi assembramenti di persone, saltano il Carnevale di martedì, il mercato contadino di mercoledì e il mercato settimanale di venerdì. Chiuse le palestre comunali e la piscina comunale, “mentre molte palestre private hanno già chiuso, segno di maturità e di attenzione alla salute pubblica” ha detto Bellini, ringraziando i gestori di queste strutture. La chiusura dei bar dalle 18 alle 6 è naturalmente confermata, mentre tra i luoghi che chiudono vi sono, assieme alle scuole di ogni ordine e grado, quelli culturali, comprendenti il Teatro Cinema Vittoria, l’asilo Nido Crescere, il MuVi, la biblioteca di San Matteo delle Chiaviche e la biblioteca di Bellaguarda. La situazione, è stato specificato più volte, è comunque sotto controllo.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti