Commenta

Casa di riposo Busi, accesso
consentito ai parenti da martedì
previa prenotazione e autorizzazione

Inoltre i parenti che intendano visitare gli anziani ospiti - uno alla volta, per evitare al massimo assembramenti - dovranno farlo indossando l’apposita mascherina chirurgica (che non sarà fornita dalla direzione, ma dovrà essere procurata da chiunque voglia entrare).

CASALMAGGIORE – Emerge qualche positiva novità sulla gestione dell’emergenza Coronavirus e soprattutto sulla modalità di visite per i parenti alla casa di riposo Busi. E’ infatti possibile, da martedì 3 marzo, chiedere la possibilità di entrare nella struttura per trovare i parenti ospiti della Fondazione, prenotandosi e chiedendo l’autorizzazione al direttore sanitario. Inoltre i parenti che intendano visitare gli anziani ospiti – uno alla volta, per evitare al massimo assembramenti – dovranno farlo indossando l’apposita mascherina chirurgica (che non sarà fornita dalla direzione, ma dovrà essere procurata da chiunque voglia entrare). Lo rende noto un avviso apposto mediante cartello fuori da cancello dell’ingresso principale.

E’ inoltre possibile dalle 11 alle 12.30 sfruttare uno sportello telefonico dedicato, per conoscere lo stato di salute dei residenti all’interno della struttura. Per chi invece volesse prenotare le videochiamate mediante Skype, per poter avere un contatto anche visivo con gli ospiti pur senza entrare all’interno del Busi, il nuovo calendario per questa settimana prevede le seguenti finestre: martedì 3 marzo e giovedì 5 marzo dalle ore 9 alle 11; mercoledì 4 marzo e venerdì 6 marzo dalle ore 9 alle 11 e, al pomeriggio, dalle 15 alle 17. Il calendario viene gestito direttamente dagli animatori della Casa di riposo.

G.G.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti