Ultim'ora
Commenta

Coronavirus, a Cremona oltre
100 contagi in più in un giorno:
665 i tamponi positivi

Complessivamente sono saliti a 4.380 i contagi in Regione Lombardia, con un incremento di 778 tamponi positivi. Purtroppo però a salire sono anche i numeri dei morti: sono 113 le persone che nelle ultime 24 ore hanno perso la vita a causa del coronavirus (i morti passano così da 154 a 267).

Oltre 100 nuovi casi positivi in sole 24 ore in provincia di Cremona: il dato sui contagi dovuti al Coronavirus sta assumendo dimensioni sempre più impressionanti. Se a Cremona le persone positive sono 665 (contro i 562 di sabato), secondo dati ufficiali, a Bergamo si è registrata un’impennata di oltre 200 casi in più, e la Provincia orobica conta ora 997 tamponi positivi. Cresce molto anche Brescia, che da 413 passa a 501, mentre rallenta un po’ la provincia di Lodi, dove da 811 si passa a 853.

Complessivamente sono saliti a 4.380 i contagi in Regione Lombardia, con un incremento di 778 tamponi positivi. Purtroppo però a salire sono anche i numeri dei morti: sono 113 le persone che nelle ultime 24 ore hanno perso la vita a causa del coronavirus (i morti passano così da 154 a 267). Gli ospedalizzati sono saliti a 2217 (+556 rispetto a ieri) e i pazienti in terapia intensiva sono 399 (+40). Guardando alle altre province, anche Milano ha registrato un incremento importante, da 361 a 406, mentre altrove i numeri sono più contenuti: Pavia è passata da 221 a 243, Como da 23 a 27, Lecco da 35 a 53, Monza Brianza da 61 a 69, Mantova da 46 a 56, Varese da 27 a 32 mentre Sondrio è ferma a 6 casi positivi. Altri 291 sono in corso di verifica.

“I numeri sono impressionanti e crescono in maniera esponenziale” sottolinea l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera. “Fortunatamente siamo a 550 persone guarite e dimesse dall’ospedale, ma purtroppo crescono molto anche i decessi”. Dei ricoverati c’è un 65% con più di 65 anni, ma gli altri sono più giovani. “E’ una corsa contro il tempo giorno per giorno per riadattare posti letto nelle aree chirurgiche in modo da trasformarli in terapie intensive”.

Si sta inoltre lavorando per garantire assistenza a quelle persone che si trovano nella necessità di ospedali con altre patologie. “Abbiamo individuato ospedali hub che si continueranno a occupare delle altre patologie, e dove gestire traumi di vario genere, mentre gli altri ospedali saranno dedicati ai pazienti Covid. L’0ospedale di Cremona è al centro di un’attività importante di accoglienza per i pazienti Covid ed è uno dei principali ospedali in cui si sta lavorando per assistere questi pazienti”. Oggi è stata inoltre approvata la delibera che comporta la sospensione di attività dei poliambulatori che si trovano all’interno di presidi ospedalieri o che vi sono collegati.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti