Commenta

'Chi ha paura del Coronavirus?".
Da San Giovanni opuscolo
a favore dei bambini

Il fascicolo contiene la storia di Valentina, una bambina che, rimasta a casa da scuola per motivi che non gli sono ancora chiarissimi, inizia ad indagare per poi scoprire che la colpa è tutta di un mostriciattolo chiamato CoronaVirus.

SAN GIOVANNI IN CROCE – Chi ha paura del CoronaVirus? È il Comune di San Giovanni in Croce a chiederlo, e lo chiede ai bambini. L’Ufficio Cultura ha ideato e realizzato una pubblicazione originale indirizzata ai bambini residenti dai 6 agli 8 anni.

Il fascicolo contiene la storia di Valentina, una bambina che, rimasta a casa da scuola per motivi che non gli sono ancora chiarissimi, inizia ad indagare per poi scoprire che la colpa è tutta di un mostriciattolo chiamato CoronaVirus.

Eccola quindi vestire i panni di un supereroe dei nostri giorni, armata di regole per sconfiggere questo nemico cattivo che mette in pericolo la tranquillità di tutti. La protagonista ovviamente chiama a raccolta i bambini, perché come lei facciano la loro parte in questa situazione di emergenza.

“Il fascicolo è stato recapitato nella cassetta della posta ai bambini di San Giovanni frequentanti dalla prima alla terza classe della scuola primaria. Si tratta di una fascia d’età delicata, per cui è più difficile seguire le ristrettezze del momento o leggere la realtà, cosa che per esempio è più semplice per i bambini più grandi.” commenta il Sindaco Pierguido Asinari. La storia è accompagnata da una sezione di giochi in cui i bambini possono mettersi alla prova per diventare anche loro supereroi, impegnando così un po’ del loro tempo in casa.

“L’Ufficio Cultura si dimostra una risorsa importante e costante per il nostro Comune. – prosegue Asinari – La versatilità dello staff ci consente in questi giorni non solo di produrre materiali come questo, ma di mettere a disposizione le competenze delle operatrici anche a supporto delle insegnanti della scuola primaria di San Giovanni nella creazione di materiali digitali da utilizzare nelle loro videolezioni”.

Nella foto la lettera di Asinari che accompagna l’opuscolo

“La sospensione delle attività di Villa Medici del Vascello, ci ha sorpreso proprio all’inizio dell’alta stagione, con l’annullamento di visite, laboratori ed eventi. Abbiamo pensato in che modo potessimo renderci utili in una situazione così delicata, ed il primo pensiero è andato ai bambini. Da qui l’idea di fornire uno strumento adatto a loro per meglio affrontare le prossime settimane. Spero che quanto realizzato, di cui siamo le autrici di testi e illustrazioni, possa rappresentare un momento di svago.” spiega Laura Nardi, coordinatrice dell’Ufficio Cultura del Comune.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti