Salute
Commenta

'Ogni giorno decine di pazienti positivi': la testimonianza della dottoressa Zanzottera

Il lavoro del medico di base è fondamentale in questo momento di emergenza, in cui la routine è completamente sconvolta. “La mia giornata di lavoro è completamente cambiata” spiega Zanzottera. Il telefono inizia a squillare alle otto di mattina e finisce alle 18.

Coronavirus, l'intervista alla dottoressa Sara Zanzottera

La dottoressa racconta l'esperienza in prima linea di un medico di base ai tempi del Covid-19

Pubblicato da Cremona Oggi su Venerdì 13 marzo 2020

“Ogni giorno ricevo decine di telefonate di pazienti con febbre che dura da oltre una settimana; persone con mal di testa e spossatezza che non se ne vanno. E ogni giorno almeno una decina di pazienti ricevono conferma di positività al virus”: questa la testimonianza di Sara Zanzottera, medico di base di Castelleone, il Comune del territorio al terzo posto per numero di contagi. Numeri che però, secondo la dottoressa, sono anche più elevati di quanto si dice: “credo che i dati siano sottostimati e che la situazione sia anche più grave di quanto leggiamo ogni giorno sui giornali” sottolinea.

Il lavoro del medico di base è fondamentale in questo momento di emergenza, in cui la routine è completamente sconvolta. “La mia giornata di lavoro è completamente cambiata” spiega Zanzottera. Il telefono inizia a squillare alle otto di mattina e finisce alle 18. “Chiamano decine e decine di persone, che stanno male. La maggior parte delle telefonate si concentrano la mattina. I pazienti chiamano perché non stanno bene ma anche perché sono spaventati”. Il messaggio che la dottoressa Zanzottera vuole far passare è quello che in questi giorni si sente quotidianamente: “State a casa. Il Covid-19 non colpisce solo il singolo paziente ma intere famiglie. Persone che stanno male, che mi chiamano disperate, chiedendomi aiuto”. L’INTERVISTA VIDEO

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti