Ultim'ora
Commenta

Il sorriso di Borrelli e la mascherina
di Boccia. Durissimo Pasquali,
sindaco di Sabbioneta: "Qui si muore"

"Perdonatemi stasera questa nota di rabbia. Ma questo comportamento, a Roma, mentre qui c'è gente che muore (tanta!) e gente che lavora H24 nei nostri ospedali stremati, per salvare persone che in tanti casi moriranno senza salutare i propri cari..." scrive il sindaco della Piccola Atene sui social.

SABBIONETA – E’ un attacco molto duro quello spedito via social network da Marco Pasquali, sindaco di Sabbioneta, al ministro Francesco Boccia e al capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, rei di essersi presentati in conferenza stampa con una delle “mascherine” criticate dall’assessore lombardo Giulio Gallera per la loro inutilità, sorridendo del pensiero dello stesso Gallera.

“Anche oggi tante morti, anche di giovani, anche vicino a Sabbioneta – scrive Pasquali -. E anche oggi, a Sabbioneta, troppi incoscienti in giro con cani, bambini, per la passeggiatina e il girettino. Queste persone dimostrano lo stesso senso civico, lo stesso rispetto di questo tizio qui (il riferimento è a Borrelli, ma non si esclude un attacco anche a Boccia, ndr). L’emblema di ciò che noi lombardi siamo per Roma. Perdonatemi stasera questa nota di rabbia. Ma questo comportamento, a Roma, mentre qui c’è gente che muore (tanta!) e gente che lavora H24 nei nostri ospedali stremati, per salvare persone che in tanti casi moriranno senza salutare i propri cari… Ecco, noi facciamo la nostra parte, lavoriamo e stiamo a casa quando per lavoro non siamo costretti a uscire. Poi però ricordiamocene. Quando tutto sarà finito ricordiamocene. E non è politica, che in questi giorni è morta pure lei. È rispetto. È decenza. È appartenenza”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti