Commenta

Coronavirus, 10mila euro per l'ospedale
Oglio Po dal gruppo dei cacciatori
MN3 con Sabbioneta in prima linea

Intanto il sindaco di Sabbioneta Pasquali ricorda: "I numeri comunali da contattare per questioni relative alla emergenza, per avere informazioni sui servizi attivi nel nostro territorio sono 0375-223011, 0375-223012 e 0375-223013. Non chiamate per questioni non prioritarie o per avere informazioni non indispensabili".

SABBIONETA – Un’altra donazione importante per l’ospedale Oglio Po. Ad annunciarla è il sindaco di Sabbioneta Marco Pasquali. “Oggi mi piace citare il cospicuo intervento economico che i cacciatori della ATC (Ambito Territoriale di Caccia) MN3, quello del nostro territorio, hanno deciso di fare in favore dell’Ospedale Oglio Po. Grazie a Marco Zardi, vicepresidente e nostro consigliere comunale, e a tutto il comitato di gestione della ATC per questo gesto”.

Nel complesso sono stati donati ben 10mila euro. Pasquali cerca poi si rassicurare la popolazione e di lanciare un messaggio di speranza. “Usciremo da questa emergenza più forti di prima! Ne sono certo! Teniamo duro e, se ognuno farà la propria parte. I bisogni e le necessità sono tanti, tantissimi. È bello vedere che ognuno, come può, vuole dare una mano, anche in mezzo a tutta questa confusione di regole. Grazie ai cittadini che si offrono in prima persona, soprattutto giovani, grazie a chi chiede come poter aiutare la Protezione Civile, grazie a chi dona al nostro Ospedale Oglio Po (qui il link https://bit.ly/3b2hDrX). I numeri comunali da contattare per questioni relative alla emergenza, per avere informazioni sui servizi attivi nel nostro territorio sono 0375-223011, 0375-223012 e 0375-223013. Non chiamate per questioni non prioritarie o per avere informazioni non indispensabili. Sono numeri a disposizione dei bisogni più grandi dei nostri concittadini. Coltiviamo speranza, in questo drammatico momento. Se #AndràTuttoBene sarà merito di tutti e la nostra comunità sarà più forte che mai! Forza Sabbioneta!”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti