Commenta

"Un errore chiudere le fabbriche:
i sindacati lottino per i presidi
sanitari individuali ai lavoratori"

Lettera scritta da Gabriele Gozzi

Egregio direttore,

è un grande errore chiudere le fabbriche in questo momento. E’ anche un errore fare sciopero. I soliti sindacati quando non hanno fantasia o idee propongono lo sciopero. Quelli realmente a rischio sono i medici e gli infermieri, ma loro non pensano di fare sciopero, combattono. Bisogna tenere su l’economia: certo, occorre lavorare senza rischiare la salute, bisogna usare i dispositivi di protezione di sicurezza resi obbligatori negli ambienti di lavoro dalla legge 81 del 2008. I sindacalisti li dovrebbero conoscere bene e dovrebbero lottare per estenderne l’uso anche agli impiegati e dirigenti usando mascherine e guanti anche in ufficio, parlare a giusta distanza sia in fabbrica, sia in uffici e negozi.

Anche nelle metropolitane treni e servizi pubblici devono funzionare ma vanno messe tutte le forze civili e militari, utilizzando anche i volontari della Protezione Civile per non fare salire persone senza dispositivi. E vanno controllati i flussi, facendo stare le persone alla giusta distanza, sempre con mascherine e guanti. Gli anziani e i pensionati con salute precaria e studenti devono stare in casa, sempre a giusta distanza dai famigliari che vanno al lavoro. Seguire queste regole rigide è l’unica via, altrimenti questa guerra la perderemo anche sul fronte economico e cadremo molto in basso, se non ci siamo già caduti.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti