Commenta

Si è spenta a 83
anni Carla Formici: il
marito fondò la Piacentina

In tempo di quarantena - chiarisce l'unità pastorale - non ci sarà camera ardente e nemmeno il Rosario. La Sepoltura avverrà oggi, solennità dell'Annunciazione, alle 16.30, direttamente al Cimitero di Cogozzo

COGOZZO – Si è spenta, a 83 anni, Carla Formici, vedova Corbari. A darne l’annuncio l’unità pastorale ‘Beata Vergine delle Grazie’.

Era la vedova di Sergio, fondatore della Piacentina, azienda in via Kennedy, presso la quale aveva sempre prestato la sua collaborazione lavorativa. Pur avendo la famiglia abitato per un po’ di tempo a Cicognara e sebbene attività e abitazione si trovassero nel territorio delle Parrocchie di Viadana Centro (S. Maria) la sua vita civile e religiosa era sempre ruotata attorno al borgo di Cogozzo. È spirata presso l’Ospedale Civico di Mantova.

“Rivolgiamo le nostre più sentite condoglianze ai suoi tre figli, ai nipoti, ai suoi fratelli e a tutti coloro che sentono la grande mancanza della sua presenza”.

In tempo di quarantena – chiarisce l’unità pastorale – non ci sarà camera ardente e nemmeno il Rosario. La Sepoltura avverrà oggi, solennità dell’Annunciazione, alle 16.30, direttamente al Cimitero di Cogozzo. Si esenta la gente dal recarsi al cimitero ove per la normativa vigente non può comunque entrare nessuno.

“Suoneremo le campane di Cogozzo con il concerto funebre al momento della sepoltura. La nostra Comunità cristiana unita disporrà nella prima occasione disponibile una celebrazione in suo ricordo. La stessa cosa avverrà per ciascuno dei fratelli e sorelle che abbiamo portato a sepoltura durante questa emergenza.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti