Commenta

Visitel, il cuore davanti
al resto. 2 milioni di
'investimento' per il territorio

In questo tempo di crisi ognuno ci ha messo del suo e non potevamo non partecipare anche noi a questo sforzo per sostenere il paese. Ci siamo confrontati in azienda e tutto questo è nato dal cuore

VIADANA – Ci sono aziende e aziende. Ci sono quelle talmente grandi in cui i rapporti umani sono giocoforza ‘diluiti’ nei numeri e nelle mansioni e ci sono poi quelle che – pur grandi – mantengono una dimensione familiare che costituisce il fulcro anche dell’attività. In una famiglia si decide cosa fare, e quale, tra ragione e sentimento, sia il punto di equilibrio tra le cose. E il sentimento alla fine è motore delle cose anche quando le logiche di mercato spingono in un’altra direzione. In famiglia non ci si chiede mai cosa sia più conveniente per i propri figli, ma cosa sia meglio.

Visitel, società con sede a Viadana e cuore a Casalmaggiore, ha mantenuto salda l’impostazione familiare. Cesare, Andrea e Carla Visioli sono persone dal gran cuore. Lo hanno sempre avuto, ed hanno mantenuto ben salda l’idea che un’impresa non è solo un’impresa, ma è pure una sorta di famiglia ‘allargata’ ove ognuno è chiamato a fare la propria parte.

Visitel, società del Gruppo Visioli, si rivolge alle famiglie ed alle piccole e medie imprese di tutto il territorio italiano fornendo Luce, Gas, Fibra e Telefonia Mobile. Nata nel 2005 come compagnia telefonica, è regolarmente iscritta presso l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti ed opera in qualità di trader e shipper. Negli ultimi anni, grazie ad un team altamente qualificato e ad un know-how specifico dei settori delle Utility, ha acquisito oltre 10.000 clienti su tutto il territorio nazionale. L’obbiettivo principale di Visitel è fornire un servizio qualitativamente eccellente integrando un risparmio certo.

Il gruppo, composto da circa 60 dipendenti e 100 collaboratori distribuiti in tutto il territorio italico, ha come sede principale il palazzo in piazza veronesi n° 7 a Viadana e fornisce a migliaia di clienti garanzia di continuità e serietà. Li fornisce anche adesso, in tempo di crisi, nel tempo in cui un virus bastardo sta mettendo in crisi tantissime famiglie. Crisi affettiva – con le migliaia di morti che ormai si contano – e crisi economica. Ed è proprio di fronte a quest’ultima che Cesare, Andrea e Carla (ex assessore al bilancio del comune di Casalmaggiore, persona squisita e ricca di sensibilità) hanno deciso di metterci del loro. Un impegno non da poco.

“Dopo un confronto in famiglia – spiega Cesare – abbiamo deciso di bloccare le richieste di sospensione per morosità e dare la possibilità a chi è in difficoltà economiche, e ne farà richiesta, di poter rateizzare le fatture di Luce, Gas, Fibra e telefonia mobile e permettere di affrontare serenamente questo periodo così particolare. Visitel conta oltre 150 fra dipendenti e collaboratori diretti ed indiretti ed auspichiamo che il senso di appartenenza al nostro amato paese ed il buon senso, facciano sì che le richieste pervenute di dilazione siano di effettiva necessità onde evitare di mettere in difficoltà le famiglie che lavorano per il nostro gruppo. Visitel garantisce il supporto tecnico, ove necessario, seguendo però le linee guida di sicurezza previste in questo momento”.

Non è però l’unica iniziativa presa dal gruppo. “Abbiamo anche deciso di fornire un aiuto concreto alle famiglie di Casalmaggiore e Viadana in questo periodo di grande emergenza sanitaria ed economica. Abbiamo clienti in tutta Italia, ma in questo momento questo è quello che possiamo fare per il nostro territorio”. L’intervento economico in sostegno all’emergenza Covid-19 è pari a 2 milioni di Euro e verrà erogato sotto forma di rimborso in fattura sia per i nuovi che per i vecchi clienti aventi il contatore di luce e/o gas ubicati nei comuni di Casalmaggiore e Viadana. Per la luce lo sconto è corrispondente all’azzeramento Totale della componente materia prima pari al 33% della bolletta della Luce per tutto l’anno 2020, tali costi saranno interamente a carico di Visitel. Per il gas lo sconto è corrispondente all’azzeramento Totale della componente materia prima (Cmem) pari al 27% della bolletta del Gas per tutto l’anno 2020, tali costi saranno interamente a carico dell’azienda.

Dal 1° gennaio 2021 o al raggiungimento della soglia prevista al prezzo della materia prima sarà applicato il prezzo del regime di tutela.

“Per noi – spiega ancora Cesare – vuol dire azzerare totalmente il margine ed assorbirci il costo della materia prima per poter illuminare e riscaldare le case dei nostri concittadini. E’ quello che possiamo fare, visto che sulle altre voci di bolletta non è nostra competenza intervenire e non lo potremmo fare. In questo tempo di crisi ognuno ci ha messo del suo e non potevamo non partecipare anche noi a questo sforzo per sostenere il paese. Ci siamo confrontati in azienda e tutto questo è nato dal cuore”.

Per chi volesse informazioni può chiamare al numero verde 800911113.

Ci sono aziende e aziende e quelle che hanno un’anima, che sono in fondo una famiglia oltre ad essere impresa, ragionano anche col cuore. Visitel e la sua anima familiare questo han fatto e faranno nei prossimi mesi. Mettere il cuore insieme a tutto il resto, anche nella gestione dell’azienda. E non è una cosa da poco.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti