Commenta

Mezzogiorno di silenzio, dolore
e preghiera: così il territorio ha
ricordato le vittime del Coronavirus

In tutti i casi la bandiera italiana e quella del comune erano a mezz'asta, o listate a lutto, erano presenti i sindaci, qualche volta coadiuvati dal vicesindaco o assessori, in qualche occasione in solitaria, a volte con la presenza di uomini delle forze dell’ordine o della Protezione Civile, senza dimenticare le figure dei sacerdoti. GUARDA I VIDEO E LE FOTO
Bandiere a mezz'asta anche nel cremonese

IL RICORDO DELLE NOSTRE VITTIMEBandiere a mezz'asta davanti a municipi e monumenti per ricordare tutte le vittime dell'emergenza Coronavirus: la commemorazione nei dei comuni della nostra provincia.

Pubblicato da Cremona1 su Martedì 31 marzo 2020

Un lungo minuto di silenzio in tutto il comprensorio: tutti i comuni dell’Oglio Po (assieme a quelli delle province di Cremona e di Mantova) hanno infatti aderito alla proposta di ANCI di osservare a mezzogiorno di martedì 60 secondi di silenzio e preghiera, per ricordare tutti i morti di queste settimane a causa del Coronavirus (e non solo, non essendo spesso difficile distinguere la vera causa del decesso). In tutti i casi la bandiera italiana e quella del comune erano a mezz’asta, o listate a lutto, erano presenti i sindaci, qualche volta coadiuvati dal vicesindaco o assessori, in qualche occasione in solitaria, a volte con la presenza di uomini delle forze dell’ordine o della Protezione Civile, senza dimenticare le figure dei sacerdoti, preziose per ciascuna comunità in un momento così intenso di ricordo e preghiera. C’è chi ha voluto associare alla commemorazione anche un momento musicale, legato all’esecuzione o dell’Inno d’Italia o del Silenzio militare.

A Casalmaggiore era presente (sul “listone”) anche il consigliere di minoranza per CNC Mario Daina, a Gussola – tra gli altri – Doris Bia, assessore che è tornata in pista, scegliendo di rimettere il camice da infermiera nell’emergenza e della quale avevamo parlato in un articolo a parte. A Rivarolo del Re, accanto al primo cittadino Luca Zanichelli, era presente anche una rappresentanza albanese con tanto di bandiera per manifestare vicinanza. A Sabbioneta il sindaco Marco Pasquali ha comunque partecipato da casa, essendo in quarantena, pur non potendo essere presente davanti al comune. Ciascun comune ha preso parte al breve, semplice ma intenso momento: di seguito si trovano alcuni video e molte fotografie che testimoniano fedelmente la commozione e la partecipazione di questa cerimonia davvero collettiva per tutto il territorio.

Il minuto di silenzio a Bozzolo (Video): https://www.youtube.com/watch?v=ZFJvZIsDEZU
Il minuto di silenzio a San Giovanni in Croce (Video): https://www.youtube.com/watch?v=wiGgrxYzU_Y
Il minuto di silenzio a Casalmaggiore (Video): https://www.youtube.com/watch?v=3bXFpMcq3j0
Il minuto di silenzio a Gussola (Video): https://www.youtube.com/watch?v=NNIE3GkOVKU
Il minuto di silenzio a Rivarolo del Re (Video): https://www.youtube.com/watch?v=dHFEtVnHHk4

Di seguito invece alcune fotografie (sotto lo scatto si trova l’indicazione del comune di riferimento):

Viadana

 

Torre dè Picenardi

 

Tornata

 

Spineda

 

San Martino del Lago

 

Sabbioneta

 

Rivarolo del Re

 

Piadena Drizzona

 

Martignana di Po

 

Marcaria

 

Dosolo

 

Casteldidone

 

Solarolo Rainerio

 

Calvatone

 

Voltido

 

Scandolara Ravara

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti