Ultim'ora
Commenta

Viadana, le proposte
del movimento 5 stelle da
avanzare a Cavallari

Aprire dibattito con ATS Val Padana per eventuale indagine epidemiologica al fine di individuare possibile correlazione fra i numeri maggiori di contagiati a Viadana e qualità dell’aria del territorio

VIADANA – E’ prevista per questa sera, a partire dalle 19, la videoconferenza col sindaco Alessandro Cavallari e i consiglieri comunali. In questa occasione il M5S di Viadana presenterà le proprie proposte per affrontare questi giorni non semplici.

GESTIONE EMERGENZA SANITARIA.
?? Attenzionare situazioni fragili.
Sono presenti molti anziani in casa da soli che non hanno assistenza e che non possono averla dai figli perché anch’essi in quarantena. Mappare le situazioni con unità familiari di una sola persona e prevedere sistema di controllo giornaliero, anche telefonico, con volontari. Creare un supporto per fornitura di saturimetri per chi è in autoisolamento, in particolare per i casi positivi.

?? Dispositivi di sicurezza.
Aiutare Croce Verde, Croce Rossa e operatori sanitari della Casa di riposo chiedendo a Regione Lombardia i dispositivi di sicurezza.
Attenzionare situazione della Casa di riposo e porre massima attenzione per evitare ogni possibile contagio con priorità di fornitura di dispositivi di sicurezza. Reperire e distribuire dpi a coloro che assistono a domicilio i propri famigliari affetti da Covid 19 in particolare alle categorie disagiate.

?? Ambulatorio Covid-19 a Viadana.
Il sindaco si faccia portavoce tramite l’ATS Val Padana della richiesta di un ambulatorio a Viadana dedicato all’assistenza di pazienti Covid sul territorio Oglio Po. Proposta per sgravare i medici di base, coinvolgendo medici e infermieri in pensione e volontari del campo sanitario per dare risposte e informazioni, in particolare, a pazienti curati a casa o dimessi dall’ospedale.

?? Fondi buoni spesa per i comuni.
individuare già ora le famiglie con situazioni di povertà per velocizzare il processo di distribuzione buoni spesa, incrociando i dati anche con i percettori del RdC.

?? Servizi postali.
Per gli ultra 65enni in difficoltà, attivare un servizio di accompagnamento presso gli uffici della posta, magari a cura della Protezione Civile. In alternativa riaprire la sede centrale di Viadana.

?? Supermercati e sicurezza cittadini.
Concordare con i supermercati regole comportamentali per i clienti, invitando i cittadini a fare spese settimanali con utilizzo obbligatorio di mascherine e guanti.

?? Colletta alimentare gestita da Comune/Protezione Civile.
Si propone un coordinamento unico delle varie collette alimentari solidali di diverse associazioni di volontariato per garantire il sostentamento alimentare delle persone meno abbienti, con potenziamento di informazione del servizio.

POST EMERGENZA
?? Servizi Comunali.
Richiesta di apertura di uno sportello apposito post pandemia per aiutare i cittadini nel supporto burocratico e informativo.

?? Agevolazioni fiscali (tasse comunali) per fasce deboli, attività commerciali, famiglie e cittadini vittime dell’emergenza sanitaria.

?? Indagine epidemiologica su correlazione con qualità aria.
Aprire dibattito con ATS Val Padana per eventuale indagine epidemiologica al fine di individuare possibile correlazione fra i numeri maggiori di contagiati a Viadana e qualità dell’aria del territorio.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti