Commenta

Assistenza gratuita ai mezzi
di soccorso: l'idea
di un'officina cremonese

“Non possiamo ovviamente promettere mari e monti, la nostra è una piccola officina e, non potremo offrire tutto gratuitamente, ma almeno per quanto riguarda la manodopera lo faremo. Almeno finché lo stato di emergenza resterà tale”.

Assistenza gratuita ai mezzi di pubblico soccorso, come ambulanze e auto mediche: questa l’iniziativa di una piccola officina cremonese, Autofficina Tamagni Snc, che dopo un periodo di chiusura per malattia, riapre al pubblico con la voglia di dare il proprio contributo.

“La nostra idea è stata quella di fornire assistenza, nel limite delle nostre possibilità sia a livello gestionale che di attrezzature, ai mezzi della pubblica assistenza” spiegano i coniugi Tamagni, Sonia e Marcello, che gestiscono insieme l’officina e che hanno già preso contatti con le associazioni che si occupano di soccorso. Di fronte a uno stato di necessità, hanno voluto fare la propria parte. “Molte officine, soprattutto quelle più grandi hanno dovuto mettere in sicurezza i dipendenti usufruendo di ferie e permessi, riducendo quindi il personale al minimo. Questo non le renderà più in grado di fronteggiare lo stesso carico di lavoro. Solitamente le forze dell’ordine di Cremona e anche gli enti adibiti al soccorso si affidano ad officine con cui hanno già una consolidata collaborazione, appalti o lavoro a flotte. Ma oggi questo è pressoché impossibile”. 

La proposta all’officina è rendersi disponibili alle riparazioni, “dando anche precedenza a loro rispetto ai nostri clienti” spiegano i coniugi. “Non possiamo ovviamente promettere mari e monti, la nostra è una piccola officina e, non potremo offrire tutto gratuitamente, ma almeno per quanto riguarda la manodopera lo faremo. Almeno finché lo stato di emergenza resterà tale”.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti