Ultim'ora
Commenta

Casalmaggiore, il Coc mette a punto
la distribuzione delle mascherine: una per
famiglia, da mercoledì la consegna a casa

"Una per famiglia è poco? Distribuiamo - precisa Bongiovanni - ciò che abbiamo, in teoria a chi oggi lavora la mascherina è fornita dal datore di lavoro. Di fatto questa è destinata a chi esce per spese e solo un componente della famiglia dovrebbe andare: gli altri devono restare in casa. Ne arriveranno probabilmente altre nelle prossime settimane".

CASALMAGGIORE – Si è svolta in data 7 aprile alle ore 16,30 in sala del Consiglio Comunale a Casalmaggiore la riunione del centro operativo Comunale per l’emergenza Covid.  Alla presenza del Sindaco Filippo Bongiovanni, del responsabile protezione civile Uberto Ferrari, del responsabile dei servizi sociali Noemi Zaffanella, dei comandanti della Polizia Locale, Silvio Biffi, della stazione dei Carabinieri di Casalmaggiore, Giuliano Bertinelli, della stazione della Polizia Stradale di Casalmaggiore, Rino Berardi, della vicepresidente della CRI Locale Teresa Schiroli, del coordinatore e vice del gruppo di Protezione Civile il Grande Fiume, Luigi Poli e Claudio Frigeri.

“Dopo aver fatto un punto sulla situazione controlli e sorveglianza con le Forze dell’ordine – spiega Bongiovanni – sottolineando che per le festività pasquali, i controlli saranno molto puntuali e rigorosi, e ci sarà tolleranza zero per chi verrà trovato in giro senza motivo, si è passati al tema delle mascherine per la popolazione. Sono state recapitate al Comune di Casalmaggiore 4100 mascherine chirurgiche. Su una popolazione di 15450 abitanti. Più o meno una mascherina a nucleo familiare. Sono arrivati in pacchi da 50 mascherine, all’interno sfuse. Onde evitare qualsiasi consegna non rispettosa della massima igiene, il Comune sta, tramite suoi dipendenti, muniti degli appositi DPI,  racchiudendo in buste sigillate recanti lo stemma del Comune, ogni singola mascherina. Domani sarà completato il lavoro”.
La Protezione Civile con 18 volontari, Croce Rossa e volontari del Consorzio Casalasco dei Servizi Sociali con apposito tesserino, provvederanno alla distribuzione casa per casa, nella cassetta della posta, di una mascherina per famiglia. Quindi non ci si dovrà recare da nessuna parte per il ritiro, perché queste arrivano a casa. “Una per famiglia è poco? Distribuiamo – precisa Bongiovanni – ciò che abbiamo, in teoria a chi oggi lavora la mascherina è fornita dal datore di lavoro. Di fatto questa è destinata a chi esce per spese e solo un componente della famiglia dovrebbe andare: gli altri devono restare in casa. Ne arriveranno probabilmente altre nelle prossime settimane. Per Roncadello invece è prevista in questi giorni la distribuzione grazie al regalo di Andrea Solimei della ditta SOL.pel.otic. Srl., di un’ottima mascherina perfettamente in regola con le norme regionali”.
redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti