Commenta

Coronavirus, l'incremento dei
decessi riguarda gli over 65 per il 96%
a Casalmaggiore, per l'86% a Viadana

Numeri che dimostrano come il numero reale dei decessi ufficiali da Covid sia decisamente sottostimato, anche perché a molte delle vittime non viene fatto il tampone. L’indagine dell’Istat riguarda un campione di 1.084 comuni italiani, tra cui 10 del territorio cremonese e uno, Viadana, nel territorio mantovano.

Una strage di over 65: questo un primo bilancio andando ad analizzare il numero delle vittime in alcuni comuni del territorio nelle prime tre settimane di marzo e confrontandolo con quello dello  stesso periodo del 2019. Dati che emergono da un articolo dell’Huffington Post, che ha analizzato i dati Istat sui decessi degli over 65. Sul territorio cremonese, emerge quindi come a Cremona città i decessi siano stati 82 in più, di cui 80 (il 96,6%) nella fascia degli over 65. A Crema l’incremento è stato di 80, di cui il 95% nella fascia anziana della popolazione. E ancora, a Castelleone sono stati 27 in più (92,6% >65), a Casalmaggiore 26 (96,2% >65). Negli altri comuni tutte le vittime avevano oltre 65 anni: Pandino, Soresina, Casalmorano, Casalbuttano ed Uniti, Pizzighettone e Soncino. Emblematico il caso di Pandino, dove l’incremento del numero dei morti è stato incredibile: 27, quando nello stesso periodo di un anno fa era stato solo uno.

Numeri che dimostrano come il numero reale dei decessi ufficiali da Covid sia decisamente sottostimato, anche perché a molte delle vittime non viene fatto il tampone. L’indagine dell’Istat riguarda un campione di 1.084 comuni italiani, tra cui 10 del territorio cremonese. Complessivamente nei 1.084 comuni del campione Istat i decessi totali sono aumentati di 8.162 unità in sole tre settimane rispetto allo stesso periodo del 2019, rivela l’Huffington Post. Il 94,9%, riguardano persone over 65. L’unico comune mantovano analizzato è del comprensorio Oglio Po, ossia Viadana, come si evince nella tabella qui sotto (incremento di 22 decessi, di cui 19 sono >65, pari all’86,4%).

LA TABELLA DELL’INCREMENTO DECESSI

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti