Ultim'ora
Commenta

Rubano l'auto, forzano il posto di blocco,
vanno fuori strada e poi fuggono nei
campi e in bicicletta: ricercati in due

Stando a quanto si è saputo, i due ignoti malviventi avrebbero proseguito la loro fuga in bicicletta: nella zona di Squarzanella, frazione di Viadana, un agricoltore del posto e un uomo di etnia indiana hanno lamentato lunedì mattina di non avere ritrovato le loro biciclette e di avere sentito un certo trambusto attorno alle 2 di notte.

COMMESSAGGIO – Hanno rubato un’auto – una Fiat Panda rossa immatricolata nel 2006 – a Coltaro, frazione di Sissa Trecasali, provincia di Parma, e con quella sono arrivati fino a Commessaggio Inferiore, frazione di Sabbioneta. Lì hanno però incontrato un posto di blocco dei Carabinieri, che è stato forzato, accelerando all’improvviso: l’auto era a fari spenti, questi sono stati improvvisament accesi e il mezzo ha provato a fuggire, finendo però fuori strada poche centinaia di metri dopo il posto di blocco, mentre l’auto dei Carabinieri procedeva all’inseguimento. E’ accaduto dopo la mezzanotte tra domenica e lunedì tra Sabbioneta e Commessaggio. Il capitano dei Carabinieri di Viadana Gabriele Schiaffini, che era sull’auto che inseguiva, ha chiamato a raccolta più pattuglie, che hanno setacciato la zona.

Per fortuna dei ladri, tuttavia, il fuoristrada è avvenuto in una zona con cantieri edili e campi vicini, così i due a bordo, usciti illesi dal sinistro, hanno trovato una via di fuga agevole e fatto perdere le loro tracce, allontanandosi a piedi nelle campagne circostanti. Avvisato alle 00.30, il sindaco di Commessaggio Alessandro Sarasini ha subito dato l’annuncio su Facebook: “Mettete in garage le vostre auto, qualcuno potrebbe cercare di rubarvele”. La risposta della popolazione c’è stata se è vero che il messaggio ha fatto il giro anche su WhatsApp, oltre che su Facebook, finendo poi col tornare allo stesso primo cittadino in una delle sue chat attive.

Stando a quanto si è saputo, i due ignoti malviventi avrebbero proseguito la loro fuga in bicicletta: nella zona di Viadana, per la precisione nella frazione di Squarzanella, un agricoltore del posto e un uomo di etnia indiana hanno lamentato lunedì mattina di non avere ritrovato le loro biciclette e di avere sentito un certo trambusto attorno alle 2 di notte. Da ladri di auto (a proposito, il mezzo a motore è stato poi restituito alla legittima proprietaria a Coltaro) a ladri di biciclette? Le indagini vanno avanti, ma come schema è molto probabile. Peraltro ladri esperti, che avevano cambiato la targa, mettendone una “regolare” sull’auto risultata rubata per aggirare eventuali varchi elettronici.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti