Ultim'ora
Commenta

Contrordine, le mascherine
tornano a 1.50 euro. Ponticelli
(AFM): "Ci avevamo visto lungo"

A tal proposito il decreto rivisto e corretto porterà nuovi prezzi massimi per ciascun pezzo: 1.50 euro per le mascherine chirurgiche appunto, 5.75 per le FFP2 senza valvola (o 6.50 euro se hanno la valvola) e ancora 6 euro o 9.50 euro per le FFP3, a seconda che siano o meno dotate di valvola.

CASALMAGGIORE – Le mascherine chirurgiche adesso potrebbero tornare ad un prezzo più alto. Dopo che una decina di giorni fa il Governo aveva proposto di venderle a un prezzo massimo di 50 centesimi di euro, nelle ultime ore è rimbalzata la notizia di una possibile vendita a 1.50 euro. “Un prezzo che noi avevamo proposto da subito e che ci sembra congruo”: a parlare è Marco Ponticelli, presidente di Azienda Farmaceutica Municipale in piazza Garibaldi a Casalmaggiore, che subito aveva contestato – come molti suoi colleghi in tutta Italia – la decisione del ribasso giudicato eccessivo e deleterio a livello di bilancio economico per le farmacie che, come AFM, avevano fatto scorta di mascherine, comprandole a un pezzo ben superiore rispetto a 0.50 euro. Per esempio l’AFM aveva pagato più di un euro a singolo pezzo e – avendo creato un fondo di magazzino, mediante vari ordini nel tempo, di 8mila mascherine – rischiava una perdita a bilancio calcolata in circa 4mila euro.

Le protesta di diversi farmacisti e presidenti di farmacie aveva portato ad un accordo tra FederFarma e Governo, affinché lo Stato restituisse alle farmacie stesse i soldi mancanti per andare in pareggio nel raffronto tra costi e ricavi. Adesso però l’ultima proposta parla di mascherine in vendita a 1.50 euro l’una, come prezzo massimo imposto a livello statale. “Il 26 aprile scorso – rivendica Ponticelli – avevamo stabilito di rivendere le mascherine proprio a 1.50 euro, poi la decisione del Governo ha rischiato di metterci in cattiva luce, facendoci passare come quelli che volevano arraffare e guadagnare a tutti i costi. In realtà si sta andando in quella direzione e questo non può che farci piacere. Ci avevamo visto lungo”. A tal proposito il decreto rivisto e corretto porterà nuovi prezzi massimi per ciascun pezzo: 1.50 euro per le mascherine chirurgiche appunto, 5.75 per le FFP2 senza valvola (o 6.50 euro se hanno la valvola) e ancora 6 euro o 9.50 euro per le FFP3, a seconda che siano o meno dotate di valvola.

G.G.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti