Solidarietà
Commenta

Brugnolo, 270 anime, c'è. Da due locandine, 6230 euro raccolti a favore dell'Oglio Po

La piccola comunità ha pagato il suo obolo alla morte e al virus bastardo. Il fornaio storico del paese, Walter Casalani, spentosi il 6 maggio a 85 anni e il norcino Silvano Scazza, spentosi ad inizio aprile a 67 anni

BRUGNOLO (RIVAROLO DEL RE) – Un volantino dal fornaio ed uno all’ingresso della Chiesa. Un mese di raccolta, rigorosamente in busta chiusa, anche in forma anonima. A farsene promotore Roberto Rizzi, con alcuni altri compaesani. Ha pensato che anche la piccola frazione di Rivarolo del Re, Brugnolo, 270 abitanti appena, potesse essere parte di quella solidarietà che ha attraversato le tante comunità colpite dal lutto.

La piccola comunità ha pagato il suo obolo alla morte e al virus bastardo. Il fornaio storico del paese, Walter Casalani, spentosi il 6 maggio a 85 anni e il norcino Silvano Scazza, spentosi ad inizio aprile a 67 anni appena, tra gli altri. E tra chi è rimasto è scattato – dopo il dolore – la consapevolezza di poter fare qualcosa di utile.

Dal 27 marzo sino al 22 aprile ognuno ha messo nella busta quello che ha potuto e voluto, dai 10 euro a due donazioni da 2000 euro (una di una famiglia che ha voluto restare anonima e l’altra della polisportiva Brugnolese guidata da Ombretta Roffia). Le buste chiuse sono state raccolte dal forno del paese. “Ho pensato alla raccolta – spiega Roberto Rizzi – ed è arrivato il tempo del resoconto. Chi siamo? In realtà siamo un gruppo di compaesani, chiamateci gli amici di Brugnolo”. Mattone su mattone la cifra, destinata all’ospedale Oglio Po tramite gli amici dell’Ospedale del dottor Claudio Toscani, si è fatta considerevole. 6230 euro, versati in tre tranche, che andranno a finanziare l’acquisto di ausili e macchinari ove se ne riscontrerà la necessità.

“Se deve titolare il pezzo, scriva che Brugnolo c’è”. Ci dice Rizzi prima di salutarci. 270 anime, tanto orgoglio e un grande cuore di paese. Brugnolo c’è. Davvero.

Nazzareno Condina

 

© Riproduzione riservata
Commenti