Cronaca
Commenta

Mascherine arcobaleno e contest per i bimbi: l'idea di AutoZatti per Casalmaggiore e Martignana

L’idea è semplice ma azzeccata: 500 mascherine colorate pensate per bambini dai 5 agli 11 anni “perché i più grandi possono già portare quelle chirurgiche mentre i più piccoli non hanno obblighi e sarebbe comunque difficile fargliele portare” è stato spiegato.

Nella foto da sinistra Zatti, Bongiovanni, Raineri e Gozzi

CASALMAGGIORE – La sala consiliare, con i tavoli dove solitamente si raduna il consesso politico di Casalmaggiore, virava ad un colore azzurro giovedì mattina. Questo grazie a 1.200 buste contenenti ciascuna tre mascherine, in distribuzione da venerdì per i nuclei famigliari di tre elementi. Dopo avere già consegnato le mascherine chirurgiche alle famiglie più numerose, il comune di Casalmaggiore con i volontari della Protezione Civile (e non solo) va avanti, e lo fa dividendo le buste sui tavoli, ciascuno corrispondente a una frazione, una zona cittadina o una via.

Nella foto le mascherine chirurgiche in sala consiliare a Casalmaggiore

Giovedì tuttavia l’azzurro ha lasciato il posto a un arcobaleno. Nessuno pensa ai bambini e allora ai bambini pensiamo noi. Dev’essere andata più o meno così presso AutoZatti, storica concessionaria con sede principale a Lentigione (Reggio Emilia) e che, nel tempo, ha aperto anche in Lombardia con l’ultima sede a Martignana di Po, nel Casalasco. Giovedì mattina Monica Zatti, titolare, assieme a Emanuele Raineri, referente per il Casalasco e di Casalmaggiore, hanno presentato la nuova iniziativa proprio in sala consiliare del comune casalese, in piazza Garibaldi. Ad accompagnarli il sindaco di Casalmaggiore, padrone di casa, Filippo Bongiovanni, e quello di Martignana, dove sorge appunto la filiale casalasca di AutoZatti, Alessandro Gozzi.

Nella foto alcune mascherine di AutoZatti

L’idea è semplice ma azzeccata: 500 mascherine colorate pensate per bambini dai 5 agli 11 anni “perché i più grandi possono già portare quelle chirurgiche mentre i più piccoli non hanno obblighi e sarebbe comunque difficile fargliele portare” è stato spiegato. Nel complesso 400 mascherine saranno distribuite a Casalmaggiore, le restanti 100 a Martignana: “All’interno di ciascuna busta – ha spiegato Monica Zatti – ci sono una mascherina colorata, ma anche un messaggio per fare sentire i nostri bambini e bambine supereroi o principesse. In quel messaggio troviamo la nostra mascotte, una piccola auto chiamata Smile, che invita tutti a partecipare ad un contest per gioco: in buona sostanza ciascun bambino deve realizzare un disegno all’interno del quale sono protagonisti lo stesso bambino e l’auto Smile, inviandolo poi con WhatsApp al numero che viene indicato”. I migliori disegni verranno poi premiati in una grande festa che AutoZatti immagina di realizzare, una volta finita l’emergenza, nella concessionaria di Martignana. Intanto però l’idea colorata può essere utile da subito, senza aspettare, tanto che la distribuzione extra di queste mascherine riservate ai piccoli impegnerà Casalmaggiore e Martignana sin dalle prossime ore.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti