Ultim'ora
Commenta

Palazzetto, negozi e vertenze:
attacco frontale dell'imprenditore
Zanichelli all'amministrazione di Viadana

E' un attacco a tutto tondo, che infatti tocca vari punti, quello di Roberto Zanichelli, imprenditore di Viadana, verso l'amministrazione. Zanichelli si rivolge in particolare a Nicola Cavatorta, candidato sindaco in continuità con la giunta uscente.

VIADANA – E’ un attacco a tutto tondo, che infatti tocca vari punti, quello di Roberto Zanichelli, imprenditore di Viadana, verso l’amministrazione. Zanichelli si rivolge in particolare a Nicola Cavatorta, candidato sindaco in continuità con la giunta uscente. “Io purtroppo sono ateo anche in politica, visto il comportamento dei politici italiani e per finire di quelli di Viadana: tante promesse ma poi ti mettono a 90°. Vorrei tuttavia elencare le cose che non funzionano, visto che lei ha elencato quelle che funzionano. Non c’è solo il centro, ma anche la periferia: basterebbe che lei uscisse dal suo negozio e facesse un giro in bicicletta per il territorio viadanese, così vedrebbe la situazione delle strade”.

Primo capitolo, la questione fontana di piazza Manzoni. “Da quando è stata rifatta quante volte ha funzionato? Certo che i lavori edili fatti nel periodo delle gelate sono stati perfetti. Per realizzare la prima fontana sono stati spesi dei soldi, per realizzare la ristrutturazione sono stati spesi altri soldi. In tutti i modi sono soldi dei contribuenti: certo che è facile spendere soldi non tuoi, poi se sono spesi male non interessa. Il collaudo è già stato fatto? L’acqua che uscirà dalla fontana andrà dentro agli scarichi fognari  oppure andrà verso l’alto? Perché in comune sono capaci anche di questo”.

Secondo attacco sui negozi. “Caro Nicola, io per fortuna non abito in centro ma quando vengo in centro trovo sempre più negozi chiusi. Per fortuna che come dice lei questa amministrazione aiuta: quanti dell’amministrazione fanno spesa nei negozi del centro di Viadana?”.

Terzo punto, la questione palazzetto. “Il PalaFarina è caduto nel 2015. Perché nel 2014 il palazzetto ha superato il collaudo, e poi nel 2015 è crollato? Chi ha fatto il collaudo? Nicola sai quante barchesse con più di 100 anni sono rimaste intatte? Chi è il responsabile del ritardo di oltre un anno? L’amministrazione oppure l’ufficio tecnico? Certo che le persone intelligenti possono commettere errori di questo tipo: la spese iniziale del progetto era di 1.700.000 euro. Come mai è lievitata a 2.850.000 euro? Con un errore del 65%, ossa 1.150.000 euro in più dei costi e oltre un ritardo di 15 mesi nella realizzazioni. Per fortuna che sono tutte persone intelligenti. Se io fossi sindaco avrei licenziato il responsabile di questo errore, senza replica”.

Quarto problema, secondo Zanichelli, è la manutenzione delle strade. “Nel 2019 il comune doveva asfaltare 4 chilometri di strade in zona Fenilrosso, invece ha fatto solo 200 metri. Alcuni tratti sono stati rifatti tre volte in un anno, e ancora ci sono delle buche di oltre 10 centimetri. Caro Cavatorta, l’invito è a venire a fare un giro fuori dal centro, perché ad oggi 31 maggio 2020 non si è ancora visto nessuno: la responsabilità è dell’amministrazione oppure dell’ufficio tecnico. Durante una riasfaltatura che ormai si sta per rompere hanno coperto pure tre grate della fognatura. Questo perché l’acqua piovana a Viadana evidentemente va verso l’alto. Forse se qualche incompetente andasse a visionare i lavori che ha appaltato, si accorgerebbe degli errori”.

Infine le vertenze penali. “Questa amministrazione ha diverse procedure aperte. Come mai visto che lei li elogia? Con Italgas c’è da risolvere una questione penale di circa 3.400.000 euro; con Coevit c’è da risolvere una questione penale di circa 1.100.000 euro. Quindi sono stati bravi a mettere il Comune  in queste condizioni? Mi pare che anche in questo caso l’ufficio tecnico abbia creato delle condizioni a favore del comune. Persone intelligenti avrebbero sicuramente trovato un accomodamento sui 2.500.000 euro totali, mentre ora il comune di Viadana dovrà pagare circa 4.500.000 euro. Proprio una brava amministrazione quella che ci lascia da pagare 4.500.000 euro”.

“Suggerisco alla prossima amministrazione e al prossimo sindaco – conclude Zanichelli – di risolvere i problemi che ci sono dentro al comune. Visto il pessimo lavoro che l’amministrazione ha fatto con il Palazzetto dello sport, c’è da sperare che non si occupi anche della caserma del Vigili  del fuoco. Io non ho competenza in merito alla politica come Gianni Fava. Lui alcuni giorni vi ha fatto un “complimento” parlando di vuoto amministrativo dopo la scomparsa di Giovanni Cavatorta. Io avrei detto che oltre ad essere incompetenti, sono anche persone che ignorano i problemi che ci sono. Spero per il bene di Viadana che nel 2021 non ci sia questa amministrazione, e che facciano pulizia dentro a qualche ufficio. L’amministrazione deve essere composta da persone colte, e poi dal partito”. Restiamo ovviamente a disposizione per una eventuale replica da parte dei soggetti presi di mira dalla dura contestazione di Zanichelli.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti