Commenta

Paolo Conti (Lega):
"Casalmaggiore, un milione
di euro e a Viadana le briciole"

Casalmaggiore, solo perché rientra in 'zona rossa' potrà disporre di quasi un milione di euro e Viadana che ha avuto ancor più contagi e condivide col casalasco l’ospedale, potrà disporre di cifre irrisorie

VIADANA – Alle critiche della minoranza sul mancato coinvolgimento nelle decisioni della maggioranza in tempo di Covid19 risponde il capogruppo della Lega Salvini Premier Paolo Conti: “Ricordiamo ai consiglieri di opposizione che durante l’ultima capigruppo è stata fornita loro la documentazione relativa ad una manovra che permette di aiutare le attività e i cittadini Viadanesi a superare l’emergenza covid. Tali misure dovranno essere seguite da una variazione di bilancio in sede di consiglio comunale. Ci siamo inoltre lasciati dopo l’ultimo incontro con l’impegno di fornire a tutti i consiglieri alcuni dati importanti per arrivare ad una decisione il più possibile condivisa, dimostrando ancora una volta la nostra piena disponibilità ad una collaborazione. A giorni riceveranno tutte le informazioni in merito, dato che alcuni dati importanti potevano essere calcolati solo dopo i provvedimenti messi in campo dal governo. Sicuramente non è colpa di questa amministrazione se i decreti chiamati prima “marzo”, poi “aprile” ed infine “rilancio” sono usciti con un abbondante ritardo. Questi tanto attesi, non hanno fornito tra le altre cose, dati rassicuranti e certi per le pubbliche amministrazioni le quali, solo un paio di giorni fa, hanno saputo quantificare quali risorse sarebbero arrivate in ausilio ai bilanci a seguito dalle maggiori spese sostenute per questa emergenza, ma in special modo dalle ingenti minori entrate dell’ente. Come confermano diversi sindaci a livello nazionale tra i quali il presidente dell’Anci, il sindaco di Bari De Caro, numerosi primi cittadini sono pronti a restituire le chiavi delle città nel caso in cui lo stato non aiuti con cifre adeguate i comuni. Sentire che Casalmaggiore, solo perché rientra in ‘zona rossa’ potrà disporre di quasi un milione di euro e Viadana che ha avuto ancor più contagi e condivide col casalasco l’ospedale, potrà disporre di cifre irrisorie, ci fa pensare che il governo usi due pesi e due misure. Purtroppo visto le scadenze di alcune tasse comunali e le continue richieste da parte dei cittadini sul come si debbano comportare a riguardo dei pagamenti, siamo stati costretti a fare una delibera di giunta di indirizzo per prorogare alcune date relative alle scadenze. Lasciamo comunque aperte le porte al dialogo con le opposizioni sulle cifre da investire ed eventuali proposte di aiuti per la comunità. Vedere però contestati i provvedimenti a favore della cittadinanza e richiesti dalle opposizioni stesse, ci fa credere che non si voglia condividere con noi le tante idee da mettere in campo per Viadana solo per partito preso. Questo ci rammarica molto”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti